F1 2017, Red Bull: 3 ragioni per cui sarà fortissima

Formula 1 2017: Red Bull da tenere seriamente d'occhio! Ci sono almeno 3 ottimi motivi per cui le lattine volanti potranno battere anche la Mercedes

da , il

    Ci sono almeno 3 ottime ragioni per indicare la Red Bull come protagonista assoluta della stagione 2017 di Formula 1. Eccovele servite: innanzitutto le nuove regole che esaltano l’aerodinamica sono state definite proprio su proposta della scuderia austriaca; in secondo luogo, la Renault promette di portare in pista una power unit finalmente all’altezza di Ferrari e Mercedes se non addirittura migliore; infine, i bibitari possono contare su una coppia di piloti letteralmente stellare.

    F1 2017: nuove regole pro-Red Bull e Newey full time

    Abbiamo già parlato del regolamento della F1 del 2017 che è basato su proposte tecniche fatte dalla Red Bull. Basti aggiungere che a Milton Keynes dicono di non aver mai visto un Adrian Newey così eccitato tanto da decidere di mettere da parte ogni indugio e tornare a lavorare a tempo pieno sulla nuova monoposto. Il direttore tecnico della scuderia del beverone ha sicuramente in cantiere qualche soluzione che darà alla RB13 la possibilità di mettere in crisi la Mercedes. Sennò, che genio sarebbe?

    F1 2017: Renault punta al salto di qualità

    E’ lo stesso Adrian Newey ad ammettere che la power unit brandizzata Tag Heuer ma realizzata e sviluppata dalla Renault che spingerà la sua RB13 sarà lontana parente di quella delle ultime stagioni:“Credo che la Renault abbia preso la giusta direzione. Due anni fa eravamo in un brutto momento ma lo scorso anno le cose sono cambiate Nel 2016 il divario da Mercedes e Ferrari è calato progressivamente. Vedendo i dati del nuovo motore, inoltre, credo siano stati fatti altri importanti passi in avanti”, ha dichiarato il direttore tecnico della Red Bull. “Vogliamo confermare i nostri progressi anche quest’anno – ha aggiunto Cyril Abiteboul della Renaultnon ci accontentiamo di raggiungere la Mercedes. Abbiamo una power unit con una nuova architettura e una nuova generazione di ERS che debutterà nei test invernali”.

    Ricciardo-Verstappen: la coppia non scoppia

    Due galli nel pollaio come Daniel Ricciardo e Max Vertappen possono convivere? Per il momento sembra di sì. I due si spingono a vicenda oltre il limite per la gioia di tutto il team Red Bull senza dare l’impressione di poter danneggiare la squadra. “Credo che la tensione tra me e Max crescerebbe se fossimo in lotta per il titolo – ha ammesso Ricciardo in un’intervista a ESPN nella quale ha parlato del rapporto con Verstappen – ma lotteremo in modo leale e se dovesse battermi gli farò i complimenti. Non vedo ragioni per cui il nostro rapporto dovrebbe rovinarsi. In Malesia ci siamo sfidati per la vittoria ed è stato divertente. Mi aspetto altre gare così con la squadra contenta che ci siano due piloti competitivi”.