F1 2017 test Ferrari, Raikkonen: “Imparato dagli errori”

F1 2017 test Ferrari, Raikkonen: “Imparato dagli errori”
da in Ferrari F1, Formula 1 2017, Kimi Raikkonen, News F1, Test F1 Barcellona
Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/03/2017 10:06

    Kimi Raikkonen ha concluso la prima settimana di test di F1 2017 sul circuito di Barcellona. Nonostante la febbre, è riuscito a portare la Ferrari in vetta nella classifica dei tempi dell’ultimo giorno, caratterizzato dall’allagamento artificiale della pista al fine di provare anche gli pneumatici da bagnato della Pirelli. In totale il finlandese ha completato 201 giri in due giorni ai quali vanno sommati i 267 di Vettel che portano il totale della Ferrari SF70H a 2178,4 Km. Non male come debutto. “Abbiamo imparato dalla lezione dello scorso anno”, ha spiegato Raikkonen ai giornalisti presenti al Montmelò.

    “Anno nuovo, macchina nuova e regole nuove. E proprio queste regole sono determinanti per il feeling che si ha alla guida, perché si va molto più forte di prima: una combinazione di pneumatici e vettura”, ha ricordato Kimi Raikkonen su ferrari.com. “Quello che posso dire è che il team ha lavorato molto bene durante l’inverno. Se poi questo possa bastare, per il momento non lo sappiamo – ha proseguito il 38enne finlandese – Non ho guardato quello che facevano le altre squadre e i tempi sul giro, in questa fase, non contano niente. La mia sensazione è che abbiamo imparato qualche lezione dallo scorso anno e che, finora, non ci sia da lamentarsi per come sono andate queste prove. Ma prima di Melbourne c’è un’altra settimana di test e abbiamo ancora tanto lavoro davanti a noi. Più o meno tutti gli anni si sa dove si vuole arrivare, ma a volte va tutto liscio e in altri anni meno”. Ricordiamo che la seconda e ultima settimana di test invernali in vista della stagione 2017 di Formula 1 andrà in scena da martedì 7 a venerdì 10 marzo. Il primo ed il terzo giorno vedranno Sebastian Vettel impegnato in pista mentre il secondo ed il quarto saranno a disposizione di Kimi Raikkonen. Domenica 26 marzo, invece, sarà il gran giorno del GP inaugurale in Australia.

    I tifosi della Ferrari hanno di che riempirsi la bocca dopo una settimana di test per la stagione 2017 di Formula 1. La verità la scopriremo a Melbourne e solo fino ad un certo punto. Il valore chiave di questa annata sarà la capacità di sviluppare a stagione in corso la monoposto dato che, causa nuove regole, tutte le macchine avranno per diversi mesi ampi margini di miglioramento. In tal senso, persino nel pessimo 2016, la Ferrari ha dato l’impressione di avere una buona base di partenza ma di non saper crescere tanto quanto la concorrenza. Si ripeterà la storia anche stavolta? Non lo sappiamo. Possiamo notare che la Red Bull è ancora indietro, distratta da piccoli problemi tecnici e qualche diavoleria da sistemare. Sulle loro capacità di reazione, però, non ci sono dubbi. Anche la Mercedes deve tirar fuori buona parte del suo potenziale e la vera versione “da gara” della sua W08. Della Ferrari SF70H, al di là di ogni legittimo dubbio, piace il fatto che abbia trovato la trazione perduta un anno fa e si mostri molto reattiva nei tratti misti ed in uscita di curva. Inoltre, la Rossa di Vettel e Raikkonen pare a suo agio con i nuovi pneumatici Pirelli il che rappresenta una novità assoluta, per questo da tenere sotto controllo per ulteriori verifiche.

    648

    PIÙ POPOLARI