F1 2018, ufficiale: Aston Martin sarà main sponsor della Red Bull dal prossimo mondiale

Firmato l'accordo tra Red Bull e Aston Martin per un'ulteriore partnership. Dalla F1 2018 la casa austriaca cambierà anche il nome della scuderia. Aston Martin sta inoltre pensando di entrare in F1 come costruttore.

da , il

    F1 2018, ufficiale: Aston Martin sarà main sponsor della Red Bull dal prossimo mondiale

    La notizia era nell’aria da qualche tempo, ora è ufficiale. Aston Martin sarà il main sponsor della Red Bull Racing nella F1 2018. Durante il weekend del GP di Singapore erano state gettate le basi, ora è arrivata anche l’ufficialità dell’accordo. La partnership tra i due marchi era già iniziata 18 mesi fa ed ora si allargherà ulteriormente.

    La collaborazione, partita nel 2016, ha visto la Red Bull Advanced Technologies progettare lo sviluppo della Valkyrie, l’hypercar disegnata da Adrian Newey, ma anche dei lavori fatti dagli ingegneri dell’Aston Martin sui “nasi” e pance laterali delle RB12 e RB13 della casa austriaca.

    Dopo questo nuovo accordo, dalla prossima stagione la Red Bull Racing si iscriverà al campionato di Formula 1 col nome di Aston Martin Red Bull Racing team. Un cambio nominativo che mostra la totale sinergia tra i due marchi.

    Christian Horner è felice di aver esteso la partnership: “Abbiamo lavorato insieme per l’Aston Martin Valkyrie e siamo contenti di aver il loro supporto in vista della stagione F1 2018. Aston Martin è un gruppo importante e per questo motivo abbiamo deciso continuare a lavorare insieme a loro. Dall’anno prossimo la Red Bull Racing sarà in pista col nuovo nome di Aston Martin Red Bull Racing Team. Siamo orgogliosi di aver siglato e ampliato la collaborazione con Aston Martin“.

    Soddisfazione anche per il CEO di Aston Martin, Andy Palmer: “Noi amiamo lo sport e questa ulteriore partnership con la Red Bull Racing è la dimostrazione di quanto siamo interessati anche al mondo della Formula 1. Per noi è importante legare il nostro nome ad una squadra importante come Red Bull“.

    Palmer ha anche parlato del possibile approdo di Aston Martin come costruttore in F1: “Non escludiamo questa ipotesi e aggiungo che potremmo essere anche molto interessati ad entrare nel mondiale di Formula 1 con una nostra power unit, ma per farlo serviranno altri regolamenti tecnici. Vedremo, ma siamo abbastanza sicuri che la FIA stia lavorando per far entrare in gioco altri costruttori e rendere la F1 ancora più spettacolare nei prossimi anni“.