F1 a Silverstone: Ferrari pronta al riscatto

Weekend in ripresa per la Ferrari dopo il disastroso appuntamento in Spagna

da , il

    massa_alonso

    Gira la ruota in casa Ferrari dopo il disastroso weekend di Valencia, dove l’idolo di casa Fernando Alonso era stato beffato dai britannici della McLaren. Nelle qualifiche della decima tappa del mondiale 2010 di F1, i due piloti di Maranello sono riusciti a tenere dietro le due MP4-24 di Lewis Hamilton e Jenson Button, che non solo non vedono l’ora di trionfare davanti al proprio pubblico, ma che per il gran premio di Gran Bretagna hanno portato in pista importanti aggiornamenti che a quanto pare non sembrano però ancora dare i risultati sperati. Terzo posto dunque per lo spagnolo in rosso, che partirà davanti a Hamilton, e settima posizione per il compagno di squadra Massa. Il campione in carica Jenson Button scatterà invece da oltre la metà della griglia, solamente quattordicesimo.

    FERRARI F1. La Ferrari lo sa già: Silverstone rappresenta l’ultima spiaggia per evitare di chiamarsi definitivamente fuori dalla corsa al titolo iridato, lasciando a contendersi il mondiale Red Bull e McLaren. Per ora sembra proprio che, dopo il disastroso weekend in Spagna, gli uomini del cavallino abbiano deciso di non mollare l’osso: leccate le ferite e sotterrata l’ascia di guerra dopo le polemiche per le presunte irregolarità da parte dei commissari a Valencia, il team si è rimesso al lavoro e così i suoi piloti. Anche se Massa come al solito stenta a tenere il passo del compagno di squadra, Alonso è riuscito a piazzare la F10 in mezzo ai bolidi dei colleghi austriaci e britannici. E dopo i capricci con Hamilton per il podio “rubato” e la pace fatta tra i due ex campioni del mondo di F1, l’asturiano si è già ripreso la sua piccola rivincita, piazzandosi davanti all’iridato 2008. E siamo sicuri che in gara farà di tutto e ancora di più per non far passare l’attuale leader in classifica.

    STEFANO DOMENICALI. Visibilmente soddisfatto dopo la rabbia nel gran premio d’Europa, Stefano Domenicali, team principal della Ferrari. “Fernando ha fatto delle ottime qualifiche, riuscendo a tirare fuori il meglio dalla monoposto. Un peccato invece per Felipe, che avrebbe potuto fare di più, anche se sono sicuro che in gara riuscirà a migliorare”. La Ferrari di Alonso partirà alle spalle delle imprendibili Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber, e l’obiettivo sarà quello di raggiungere il podio, anche se più volte la F10 si è dimostrata molto più competitiva in gara che in qualifica e gli stessi compagni di squadra del team del beverone sono stati spesso traditi o dai propri errori o da problemi di affidabilità. “Sarà importante fare una buona partenza”, ha proseguito Domenicali. “L’affidabilità inoltre rimane come sempre un fattore chiave”.

    FERNANDO ALONSO. Lo spagnolo ha confermato la superiorità della Red Bull sul nuovo circuito di Silverstone che, per la prima volta dall’inizio della stagione, è stata davanti in tutte le sessioni di prove libere e, ovviamente, anche in qualifica. Per questo Alonso ha intenzione di combattere per imporsi almeno davanti al resto del gruppo. “Sappiamo che dobbiamo ancora migliorare il nostro livello di performance, ma nelle ultime settimane abbiamo lavorato molto sullo sviluppo della vettura e i risultati si vedono. Nelle Q3 c’era molto traffico, ma non sarei comunque riuscito a migliorare la mia posizione in griglia. Per ora è andata bene, ma dobbiamo riuscire ad andare sul podio e portare a casa molti punti”.