F1 a Silverstone: la Ferrari non è da buttare

Formula 1: Ferrari apparsa in buona forma nelle prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna

da , il

    F1 a Silverstone: Ferrari

    La Ferrari non è da buttare. La McLaren sì. E’ questa l’indicazione che esce dalla prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna. Mentre la monoposto di Lewis Hamilton e Jenson Button appare talmente in difficoltà con l’assetto da decidere di rinunciare alla nuova soluzione con gli scarichi bassi e ripiegare sulla vecchia monoposto, la Ferrari fa sorridere Fernando Alonso e Felipe Massa che si erano preparati al peggio sull’ostico circuito di Silverstone. Su di loro, però, regna la solita Red Bull in versione schiacciasassi.

    FERRARI. La Ferrari va bene. Anche su una pista vera come Silverstone:“Abbiamo avuto una buona giornata, soprattutto perché abbiamo potuto portare a termine un programma di lavoro molto intenso.Con il divieto di svolgere test durante la stagione i venerdì assumono una duplice funzione – spiega Domenicali - preparazione della macchina per le qualifiche e la gara e sviluppo di nuove soluzioni a breve e a medio termine”.

    FERNANDO ALONSO. “Mi aspettavo di essere competitivo perché la nostra vettura è molto migliorata rispetto al Gran Premio della Turchia, cioè all’ultima volta che abbiamo corso su un circuito con caratteristiche simili a questo”, racconta Alonso. Lo spagnolo prevede una Red Bull fortissima:“Nulla di diverso rispetto a Valencia. Le novità introdotte – ha aggiunto - hanno migliorato il comportamento della F10: dobbiamo continuare a spingere sullo sviluppo gara dopo gara. Mi piace la parte nuova del tracciato: è divertente e sicura e credo che aumenterà lo spettacolo”.

    FELIPE MASSA. Anche Massa vede positivo:“Direi che è stata una buona giornata per noi. Abbiamo effettuato diverse prove con nuove soluzioni aerodinamiche e confrontato configurazioni differenti: alla fine, la macchina era piuttosto buona, anche con carichi di benzina diversi e con gomme nuove e usate”.

    RED BULL. Detto delle difficoltà della McLaren, citiamo le impressioni dei piloti Red Bull. Webber è soddisfatto malgrado un problemino di natura elettrica:“Penso che possiamo essere soddisfatti del nostro programma e siamo in attesa delle qualifiche. La nuova sezione del tracciato è abbastanza difficile, ma va nella giusta direzione è una buona sfida per i piloti.” Vettel conferma:“Il passo della macchina è buono. La nuova pista è piuttosto a bassa velocità, ma è lento come ci aspettavamo e non uccide il ritmo. Aggiunge un qualcosa di nuovo e di piu’ alla sfida”.