F1 a Valencia: Alonso tiene alta la Ferrari

Si è conclusa la prima giornata di prove libere sul circuito cittadino di Valencia e Fernando Alonso si è già messo in mostra davanti al suo pubblico in delirio

da , il

    alonso_valencia

    A conclusione della prima giornata di prove libere, sul circuito cittadino di Valencia, la Ferrari si è già fatta notare. Anzi, ha fatto di più, dal momento che è stato lo spagnolo Fernando Alonso, attesissimo dai tifosi in patria, a mettere a segno il miglior tempo nella seconda sessione. Dopo il terzo posto, conquistato nel gran premio del Canada, il pilota del cavallino è ansioso di tornare a occupare il gradino più alto del podio, che l’ha ospitato solamente nella gara inaugurale in Bahrain. E anche il compagno di squadra Massa è in cerca di riscatto sul tracciato valenzano ma, pur essendo riuscito a stare davanti ad Alonso nelle libere 1, sembra stenti ancora a ingranare la marcia giusta.

    PROVE LIBERE F1. La Ferrari, in vista del gran premio d’Europa ha messo a punto una serie di aggiornamenti con i quali si augura di colmare il gap che la separa da Red Bull e McLaren, e nel corso della mattinata il team si è concentrato su set-up della “nuova” F10. Al mattino tutte le vetture hanno faticato non poco sul tracciato invaso dalla polvere e caratterizzato dal grip molto basso, mentre nel pomeriggio la pista era già sufficientemente gommata. E Alonso è subito riuscito a trovare il giusto equilibrio in pista: dopo i primi tre giri, lo spagnolo del cavallino comunicava come la sua monoposto fosse perfettamente in sintonia con il tracciato e a conferma del momento favorevole metteva a segno il giro più veloce. Anche dopo la pausa forzata a soli 30 minuti dall’inizio della sessione, conseguenza del testacoda di Massa che ha parcheggiato in mezzo alla pista, Alonso ha continuato a farsi notare, sebbene le due Red Bull e la Mercedes GP di Nico Rosberg, autore del miglior tempo nella mattinata, si sono imposte davanti allo spagnolo per alcuni giri. Ma dopo l’ultima tappa ai box per montare le gomme morbide, Alonso è stato di nuovo il più veloce.

    FERNANDO ALONSO. A fine sessione lo spagnolo ha confermato l’ottimo feeling con la vettura sul tracciato valenzano, benché consapevole di come i risultati del venerdì siano sempre poco significativi. “Così come a Montreal, qui a Valencia la F10 si adatta bene al circuito, ha commentato Alonso, “anche se è difficile fare un confronto, dal momento che la superficie è molto diversa e che necessita di un maggior carico aerodinamico”. Lo spagnolo ha poi parlato di come lui e il compagno di squadra si sono concentrati sullo sviluppo delle nuove soluzioni tecniche, confidando però le difficoltà nel giudicare il miglioramento rispetto a quello dei rivali. “La F10 si è sempre dimostrata facile da guidare e competitiva ma è difficile dire a che punto ci troviamo: nelle libere 1 le McLaren sono state molto veloci, le Red Bull come al solito occupano le prime posizioni e anche Mercedes GP e Renault sono molto vicine. Il nostro unico obiettivo è comunque stare davanti, altrimenti non saremmo la Ferrari”.

    FELIPE MASSA. Protagonista anche l’altro ferrarista nel pomeriggio, ma per un altro motivo: Felipe Massa è stato la causa dell’interruzione della sessione, per un testacoda che l’ha costretto a perdere una buona parte delle libere 2, chiudendo poi solamente settimo. “Il tracciato era molto sporco, per questo era difficile capire quanto i nuovi componenti abbiano effettivamente migliorato la nostra performance”, ha dichiarato. “Comunque sono soddisfatto della vettura e convinto che abbiamo fatto degli ottimi passi in avanti che ci permetteranno di essere competitivi questo weekend”.

    Foto: gpupdate.net