F1 a Valencia: Mercedes in forma e McLaren in allerta

Sarà una dura lotta quella del gran premio d'Europa

da , il

    rosberg_gp_europa

    Tutti presenti nella prima giornata di prove libere sul circuito di Valencia. L’evento, attesissimo dai tifosi e dalle squadre, che per l’occasione hanno portato in pista un numero considerevole di aggiornamenti, si è aperto all’insegna dei top team e di quelli che pur potendosi fregiare di questo titolo ancora stentavano a prendere il volo: quest’ultimi hanno infatti mantenuto le promesse fatte nelle settimane precedenti e, cercando di avvicinarsi il più possibile ai rivali di testa, sono riusciti a farsi valere nella prima giornata di prove libere: la Mercedes GP con Nico Rosberg nelle libere 1 e la Ferrari di Alonso nelle libere 2. McLaren e Red Bull sempre veloci e sempre presenti, ma chissà che questo gran premio d’Europa non riservi delle sorprese.

    MERCEDES GP. In un clima in cui il Circus sembrava essersi dimenticato del team campione del mondo in carica, la Mercedes GP è tornata a farsi sentire. Ross Brawn l’aveva detto, la squadra tedesca, pur avendo faticato non poco nelle prime gare della stagione, a Valencia era pronta a dimostrare di essere ancora in lotta per il titolo, e per ora sembra che le premesse non manchino. Grazie ai nuovi aggiornamenti, Rosberg è sicuro che il team sia riuscito a compiere un passo in avanti, sebbene la gestione de gli pneumatici rimanga ancora un problema. “Abbiamo preso la giusta direzione”, ha dichiarato soddisfatto a fine prove il giovane tedesco. “I nuovi componenti funzionano al meglio ma abbiamo ancora qualche difficoltà a far lavorare bene le gomme, specialmente su questo tracciato. Quello che importa però, è che ci siamo avvicinati molto alla vetta e questo è un ottimo inizio, sono sicuro che il weekend andrà bene, la macchina è forte!”.

    RED BULL RACING. Così come a Melbourne, anche sul tracciato valenzano la Red Bull è consapevole di non essere la favorita eppure, proprio come in Canada, finora la RB6 si è comportata decisamente bene in pista, mostrandosi come sempre molto competitiva. Parlando di aggiornamenti, il team, che in Spagna ha finalmente deciso di montare il famigerato F-Duct, non è comunque ancora sicuro se il sistema verrà utilizzato anche in gara. “Nel complesso è stata una buona giornata”, ha commentato Vettel, sempre molto veloce nelle libere 2 e che ha concluso la sua prima giornata in seconda posizione, alle spalle di Alonso. “Abbiamo fatto molti giri e la monoposto non ha dato problemi. Considerando che Valencia non è uno dei nostri circuiti favoriti, il passo mostrato finora è decisamente promettente”.

    MCLAREN F1. Il team britannico si è distinto nelle libere 1, con Hamilton e Button a chiudere dietro a Rosberg, mentre nelle libere 2 hanno lasciato il posto alle spalle del pace setter Alonso ai rivali della Red Bull. Secondo il campione in carica Jenson Button, la McLaren a Valencia dovrà lottare duramente con i suoi rivali. In vista dell’appuntamento europeo, il team di Woking è infatti l’unico a non aver previsto alcun aggiornamento e la concorrenza sembra essere davvero forte. “Sarà dura questo weekend!”, ha ammesso Button. “La macchina va bene, ma ci sono un sacco di vetture veloci in pista: Ferrari in testa. Ma anche Renault e Mercedes sembrano molto competitive. Sono sicuro che ci sarà da lottare… e da divertirsi.”

    Foto: motorsport.com