F1, Alonso: ad Abu Dhabi ho completato la collezione di trofei

Formula 1: Fernando Alonso ottiene il decimo podio quest'anno

da , il

    fernando alonso podio abu dhabi 2011 ferrari

    Fernando Alonso lo aveva detto chiaramente che avrebbe puntato al podio del Gran Premio di Abu Dhabi di F1 2011 con uno stimolo in più: completare la propria collezione di trofei dalla quale mancava solo quello della corsa più amara della sua intera carriera. Vedi edizione 2010. Con il secondo posto dietro a Lewis Hamilton, il pilota Ferrari ha messo in bacheca il decimo trofeo stagionale, l’ultimo che mancava. Ora l’asturiano può dire di aver bevuto lo champagne almeno una volta in tutte le gare presenti in calendario.

    FERNANDO ALONSO. In una stagione deludente come la 2011, sono queste le soddisfazioni che restano ad un pilota amante della perfezione e deciso a dare sempre il massimo. Sono settantatré in totale i podi conquistati da Alonso di cui dieci quest’anno. Da ieri, non c’è gara del calendario nella quale non abbia figurato almeno una volta tra i primi tre. L’obiettivo sarà nuovamente da riconquistare nel 2012 quando entrerà in Formula 1 il GP degli Usa ad Austin. Poi la Russia. E così via:“Ci saranno sempre nuove sfide da affrontare e traguardi da raggiungere anche se, ovviamente, quello principale è vincere il titolo - ha dichiarato Fernando Alonso - L’anno prossimo è chiaro quale sarà l’obiettivo mio e di tutta la squadra: vincere il titolo. Oggi abbiamo lottato per la prima posizione fino alla fine. Abbiamo fatto una buona partenza e tenevamo il passo di Hamilton. Alla fine – ha aggiunto l’asturiano ammettendo di aver sperato invano per Hamilton un problema al Kers analogo a quello di Button – è la macchina più veloce che vince e così è stato”.

    FELIPE MASSA. Delusione dal Gran Premio di Abu Dhabi di Felipe Massa. Il brasiliano arriva per la quinta volta quinto ed eguaglia il miglior risultato stagionale. “Non posso essere soddisfatto - dichiara in conferenza stampa – Le cose sono andate abbastanza bene quando giravo con le Soft ma con le Medium facevo davvero tanta fatica a tenere in pista la macchina a causa della mancanza di aderenza: è per questo che, al giro 49, sono finito in testacoda perdendo le residue speranze di rimanere davanti a Webber”. Secondo Massa, la nuova ala anteriore avrebbe migliorato nettamente la situazione. In Brasile, davanti al pubblico di casa, tra due settimane, avrà l’ultima occasione per segnare un acuto in questo pessimo 2011.