F1, Alonso: in Brasile dato il massimo, ora si volta pagina

Formula 1: Fernando Alonso e Felipe Massa chiudono la stagione 2011 della Ferrari con i soliti risultati non entusiasmanti

da , il

    fernando alonso ferrari 2011 brasile

    Da oggi Fernando Alonso e la Ferrari voltano pagina. Il pilota spagnolo archivia il Gran Premio del Brasile 2011 promuovendo a pieni voti la prestazione della squadra e dà appuntamento alla prossima stagione quando, s’intende, la monoposto consentirà – a parità di qualità del lavoro da parte del box nella sua interezza – di vincere delle gare anziché doversi accontentare di qualche posizione di rincalzo. In tal senso, Felipe Massa chiede persino aiuto a Babbo Natale. Sotto l’albero vuole una Ferrari vincente. Fa bene, allora, a muoversi per tempo…

    FERNANDO ALONSO:“Abbiamo fatto tutto alla perfezione, dalla partenza alla strategia e al lavoro della squadra. Il risultato finale è dipeso più dal rendimento degli altri che dal nostro, perché non potevamo fare di più”, ha sintetizzato lo spagnolo. “Anche oggi siamo partiti molto bene ma con le Medium, non avevamo più velocità per resistere”, ha ricordato Alonso descrivendo questo Gran Premio del Brasile 2011 come lo specchio dell’intera stagione dove la Ferrari, a livello di strategia e messa a punto della macchina, ha fatto quasi sempre il massimo riuscendo a salire spesso sul podio nonostante la monoposto fosse, sula carta, la terza forza del campionato. “Come lavoro di squadra siamo cresciuti molto nel 2011 e dobbiamo ripartire soprattutto da qui per un 2012 ben diverso. Ci manca una macchina più veloce di cinque o sei decimi: non è una passeggiata ma ho grande fiducia nei nostri tecnici e in una squadra che ha dominato l’ultima decade in Formula 1 e detiene tutti i record possibili in questo sport. Non dimentichiamoci che sono comunque riuscito a salire dieci volte sul podio e a fare più punti dell’anno scorso”, ha concluso il due volte iridato.

    FELIPE MASSA:“Certo, mi sarebbe piaciuto celebrare il mio centesimo Gran Premio con la Ferrari con ben altro risultato ma devo accettare come sono andate le cose – ha raccontato il brasiliano – E’ stato un anno difficile per me e per la squadra e ora possiamo voltare pagina. Dobbiamo lavorare per migliorare la vettura e io farò di tutto per non ripetere più una stagione che so essere stata deludente. Che cosa chiederò a Babbo Natale? Gli scriverò insieme a Felipinho e gli chiederò una macchina fantastica dall’inizio alla fine del 2012… ” In tema di buoni propositi, segnaliamo il saluto amichevole tra Hamilton e Massa al termine della gara. Il pilota McLaren è andato a cercare il collega della Ferrari per chiarire tutte le tensioni passate e mettere una pietra sopra ai loro screzi. Un buon modo per chiudere la stagione.