F1, Alonso: in Ferrari c’è una nuova filosofia

Formula 1: Fernando Alonso e Stefano Domenicali parlano del cambio di mentalità avuto dalla Ferrari durante il 2011

da , il

    F1, Alonso: in Ferrari c'è una nuova filosofia

    La Ferrari ha cambiato filosofia. Ed i risultati si vedranno nel corso della stagione 2012 di Formula 1. E’ questo il pensiero di Fernando Alonso in quella che probabilmente sarà la sua ultima uscita pubblica dell’anno. Il pilota delle Asturie è volato da Maranello a Madrid per un ultimo evento promozionale che lo ha visto indossare i panni di uno dei tre Re Magi (gli altri due erano i colleghi connazionali Marc Gené e Pedro De La Rosa)

    FERNANDO ALONSO - FERRARI. “In questi giorni passati a Maranello ho trovato un buon clima, c’è molta fiducia – ha dichiarato Fernando Alonso avvertendo, però, quanto sia facile cadere oggi in facili entusiasmi – Noi vogliamo recuperare quel gusto della vittoria che ci manca da un po’ di tempo”, si è concentrato su questo concetto il discorso del pilota Ferrari. Alonso ha spiegato che all’interno della Scuderia è avvenuto negli ultimi mesi un vero e proprio cambio di mentalità:“La primavera scorsa abbiamo fatto dei cambiamenti importanti nella struttura tecnica della squadra e ora abbiamo messo nel progetto della nuova macchina un approccio nuovo, meno conservatore. La filosofia della monoposto 2012 è molto diversa rispetto a quella del 2011, soprattutto in alcune aree chiave come le sospensioni e l’aerodinamica. Alla Ferrari sappiamo bene che siamo condannati a vincere: se non succede d’inverno i giornali dedicano pagine al perché e a come si possono cambiare le cose mentre per gli altri rimangono le briciole dal punto di vista della copertura mediatica. E’ una delle cose che rende la Ferrari differente da qualsiasi altra squadra.” E’ così. Finito il Natale in casa Ferrari, ora Alonso ha l’occasione per staccare la spina per alcune settimane. Uno come lui, però, non va mai veramente in vacanza:“Bisogna ricaricare le batterie ed essere pronti al 100% per la prossima stagione, quando credo che ci sarà molto più equilibrio rispetto a quella appena conclusa. La Red Bull resterà fortissima ma credo che avranno meno margine di miglioramento rispetto a noi, che quest’anno eravamo più indietro.”

    STEFANO DOMENICALI - FERRARI. Nel merito della nuova mentalità che caratterizza la Rossa di Maranello entra anche Stefano Domenicali:“Le scelte che abbiamo preso sono molto efficaci, vogliamo tornare dove dobbiamo essere. Aldo Costa è stato un grande professionista e ci ha dato tante vittorie ma c’era bisogno di dare una scossa alla squadra per trovare un approccio più aggressivo. Ora stiamo lavorando su tante aree. Stiamo dando importanza a tutti i dettagli – ha dichiarato il team principal durante un incontro con i tifosi – L’abolizione degli scarichi che generavano carico aerodinamico è significativa, perché non abbiamo saputo sfruttarli. E’ importante perché riporta lo sviluppo aerodinamico su una situazione su cui lavoriamo da mesi. Per quanto riguarda Pat Fry, non credo nelle personalizzazioni, le scelte vanno nella direzione di massimizzare il rendimento del gruppo: tutti sono molto motivati per fare bene, e l’obiettivo e’ molto chiaro”.