F1, Alonso in Mercedes? McLaren blocca tutto e lo blinda

F1, Alonso in Mercedes? McLaren blocca tutto e lo blinda

    F1, Alonso in Mercedes? McLaren blocca tutto e lo blinda

    Fernando Alonso in Mercedes nella stagione 2017 di Formula 1 sarebbe un gran colpo per tutto l’ambiente. Riportare il talento spagnolo nel bel mezzo della mischia è un affare che stuzzica Toto Wolff ma scendere a patti con la McLaren sembra sia impossibile. Dalla Spagna parlano di trattative avviate. Secondo Pedro de la Rosa, amico di Alonso, c’è il 50% di possibilità di vedere Nando nuovamente a fianco di Lewis Hamilton. Stando al nuovo capo di Woking, Zak Brown, invece, è assolutamente impossibile.

    Zak Brown è stato lapidario:“Alonso sta bene dove si trova adesso. E’ legato alla McLaren de è felice con noi. Come noi ha in mente solo l’obiettivo di tornare a vincere delle gare e non è né preoccupato né distratto da voci di mercato così come non lo sono io”, ha spiegato il successore di Ron Dennis a Sky Sports UK. Lo stesso Fernando Alonso ha rilanciato al mittente le fantasie giornalistiche che lo davano già sulla via di Stoccarda durante questo fine settimana prima di recarsi a Motegi per la festa annuale della Honda. Ma cos’altro può dire al momento?

    Nico Rosberg aveva ancora un bel contratto con la Mercedes e non aveva manifestato nessun interesse a ritirarsi in anticipo quando lo ha firmato. Adesso la casa della stella a 3 punte ha una bella gatta da pelare nel trovare in tempi rapidissimi un sostituto all’altezza. Se Toto Wolff ha usato parole di circostanza, più critico e schietto nei confronti del proprio ormai x-pilota è stato Niki Lauda:“Recentemente Nico ci aveva confermato la volontà di proseguire anche in caso di vittoria del titolo. Se aveva certe idee, doveva tirarle fuori quando ha rinnovato il contratto, così avremmo potuto preparare un piano B. La sua decisione ha lasciato un grande vuoto nel team e ci ha colto di sorpresa”, ha ammesso al Die Welt.

    Tra il sognare un Fernando Alonso in Mercedes a fianco di Lewis Hamilton e provare a fare un bagno di realtà guardando a Pascal Wehrlein, il passo è lungo. Eppure, ci vuole anche un po’ di concretezza nella vita. Il giovane tedesco crede di poter ben figurare ed auspica che arrivi presto una chiamata:“Sono sicuramente pronto per quel tipo di esperienza. So che ho ancora tanto da imparare ma so anche che Toto conosce bene il mio percorso e le mie qualità. Non mi ha ancora chiamato ma credo anche che il suo telefono sia abbastanza occupato ultimamente”, ha spiegato nel corso di una recente intervista agli Autosport Awards il pilota della Manor.

    603

    PIÙ POPOLARI