F1, Alonso: lodi alla Ferrari

Formula 1: a tre gare dal termine della stagione di F1 2010 Fernando Alonso fa un primo bilancio della sua esperienza in Ferrari definendola la miglior annata della sua carriera!

da , il

    alonso ferrari corea f1 2010

    Fernando Alonso loda la Ferrari. E ci mancherebbe altro! Gli hanno dato una macchina ottima. Gli hanno messo a disposizione un compagno di squadra. Lo hanno eletto a leader carismatico del gruppo e si sono affidati a lui per indirizzare assetti e sviluppo. Alonso è venuto in Ferrari per fare lo Schumacher dei tempi d’oro dimostrando di avere tutte le caratteristiche per ricoprire quel difficile ruolo. Con tre Gran Premi decisivi che lo separano dal titolo mondiale, rilascia un’intervista nella quale esalta la Scuderia italiana e definisce questa la miglior stagione della sua carriera.

    FERNANDO ALONSO. Forse saranno un po’ delusi da lui quelli della Renault. In casa dei francesi, dove ha vinto due titoli mondiali, Fernando Alonso ha sempre detto di sentirsi come a casa. Adesso, però, il presente di chiama Ferrari ed il pilota spagnolo vede solo Rosso:“Il Campionato non è ancora finito. Ma comunque vadano le cose, in termini di benessere, motivazione, di guida e di integrazione con la squadra, questa è stata la mia migliore stagione in Formula 1. Sarebbe bello essere Campione al termine di quest’anno, ma anche se non dovesse succedere, avrò comunque dei grandissimi ricordi del 2010″, si legge in un comunicato stampa battuto dalla Ferrari.

    FELIPE MASSA. Alonso avrebbe usato parole diverse se la Ferrari non avesse obbligato Felipe Massa a fargli da scudiero. E avrebbe avuto ragione. Per sua fortuna, dopo un iniziale diffidenza, il brasiliano ha sposato al 100% la causa Rossa. Per Massa l’obiettivo è dare punti al team in ottica campionato costruttori con la speranza di toglierne qualcuno ai rivali diretti di Alonso. Per il momento non si sbilancia:“Ci sono tutte le tipologie di curva, incluse quelle dove sappiamo che la nostra monoposto si trova a suo agio, ma anche quelle dove abbiamo sofferto un po’ nel passato. Con il lungo rettilineo sarà importante avere una buona velocità massima, ma anche una frenata efficiente per affrontare la curva a bassa percorrenza che segue subito dopo. Posso dire che quanto ho visto mi piace”, ha detto Massa parlando del circuito di Yeongam. “Certamente mi aspetto che le Red Bull, forti ovunque, lo siano anche su questo tracciato – ha aggiunto parlando del campionato costruttori – difficile lottare per il titolo, ma quando mancano tre gare alla fine della stagione ci sono ancora molti punti da conquistare. Abbiamo quindi ancora una possibilità”.