F1, Alonso non molla: voglio il secondo posto

Formula 1: Fernando Alonso dichiara di puntare ancora al secondo posto nel mondiale nonostante la Ferrari si mostri meno forte di McLaren e Red Bull

da , il

    fernando alonso intervista giappone f1 2011

    Mentre la Ferrari dichiara di avere la testa già al 2012, Fernando Alonso mantiene la concentrazione sulle cinque gare che mancano da qui a fine stagione. Il suo obiettivo è quello di chiudere al secondo posto nella classifica mondiale. La missione non è facile vista la crescita della McLaren ed il blocco degli sviluppi sulla Ferrari 150° Italia. Ma tra condizioni meteo ballerine e altre incognite, il due volte campione del mondo sente di potersi giocare le proprie carte.

    FERNANDO ALONSO. “Considerato com’è andata finora la stagione – ha scritto Alonso sul suo blog ospitato dal sito ufficiale Ferrari in merito al secondo posto nel mondiale – sarebbe davvero un bel risultato, per me e per la squadra. Saremo in quattro a giocarcelo (Alonso, Button, Webber e Hamilton, ndr) e credo che dovremo aspettare fino ad Interlagos per avere un verdetto”. Il pilota spagnolo ammette che per lui la vita non sarà facile:“I miei avversari diretti sembrano avere qualcosa in più da un punto di vista della prestazione della vettura ma non vuol dire che mi consideri senza speranze, tutt’altro. Sappiamo di dover fare tutto alla perfezione se vogliamo centrare l’obiettivo ma ci proveremo fino in fondo”. Secondo Alonso è possibile anche sperare di far salire la Ferrari al secondo posto nel campionato Costruttori pur evidenziando il notevole distacco dalla McLaren.

    GP GIAPPONE F1. Per due volte l’asso di Oviedo è salito sul gradino più alto del podio nel Gran Premio del Giappone. E’ lui l’unico nella storia ad esserci riuscito sia a Suzuka che al Fuji. Nonostante inizialmente le previsioni meteo parlassero di weekend sereno, ora qualche nuvola minaccia di pioggia la gara di domenica. “Quest’anno non è che l’asfalto bagnato ci abbia portato molta fortuna: penso soprattutto al Canada, una gara in cui avevamo davvero le carte in regola per vincere ma che si è alla fine trasformata nell’unico zero di questo campionatoha ricordato Fernando Alonso - Del resto, non si può mai sapere da queste parti: ad esempio l’anno scorso fummo costretti a disputare le qualifiche la domenica mattina dopo il temporale del giorno precedente che aveva resto la pista impraticabile”.