F1, Alonso: soddisfatto del vantaggio su Massa

da , il

    alonsomassa

    Fernando Alonso si complimenta con se stesso per la superiorità dimostrata quest’anno nei confronti del compagno di squadra Felipe Massa. Il pilota della Ferrari, new entry nel team del cavallino, ha chiuso la stagione 2010 da vicecampione del mondo, con quattro punti di distacco dall’iridato della Red Bull Sebastian Vettel. Il bilancio del primo anno a Maranello per Fernando Alonso, rimarginata la ferita per un mondiale buttato al vento all’ultima gara, sembrerebbe dunque positivo, specialmente nel confronto con l’altro pilota di rosso vestito che, a differenza dello spagnolo, quest’anno ha sofferto non poco.

    F1 2010. Fernando Alonso è pienamente soddisfatto del vantaggio con cui ha chiuso la stagione 2010 nei confronti del compagno di squadra Felipe Massa. Secondo Alonso, vicecampione del mondo di Formula1, i 108 punti di vantaggio in classifica su Massa, sono la conferma dell’ottima forma dimostrata al suo primo anno alla Ferrari. Partito alla grande con la vittoria nella prima gara in Bahrain, lo spagnolo del cavallino aveva poi lasciato spazio ai rivali di Red Bull e McLaren, impegnati a darsi battaglia per le prime posizioni nella parte centrale della stagione, fino alla rinascita nel gran premio di Monza. Da lì in poi Alonso ha ripreso quota e si è presentato alla sfida finale da leader in classifica: l’epilogo lo conosciamo tutti e le “colpe” sono già state equamente distribuite… Ma se il pilota di Oviedo ha tenuto alti i colori della rossa fino alla fine, il compagno di squadra brasiliano, spesso e volentieri si è perso nei meandri della classifica, lasciando tutta la scena all’ultimo arrivato.

    FERNANDO ALONSO. “Non ho mai avuto un simile vantaggio a fine stagione sul mio compagno di squadra e questo mi rende felice perché significa che il mio livello di guida è migliore rispetto agli anni passati e spero di poterlo mantenere anche nel 2011”, ha confessato Alonso durante un’intervista alla radio, dichiarando di essersi lasciato alle spalle la delusione per la perdita del titolo all’ultima gara ad Abu Dhabi. “Nei primi giorni dopo la sconfitta pensi sempre alla gara, ma poi cominci a focalizzarti sul tuo prossimo obiettivo. Ad ogni modo, il bilancio del mio primo anno alla Ferrari è più che positivo. Ogni cosa è andata meglio di quanto mi aspettassi: è stato un anno fantastico e spero di poter concludere la mia carriera con questa squadra”.