F1, anteprima Ferrari 2012: disegno e dettagli

F1, anteprima Ferrari 2012: disegno e dettagli

Formula 1: disegno e dettagli tecnici in anteprima sulla Ferrari del 2012

da in Ferrari F1, Ferrari F2013, Formula 1 2017, Nicholas Tombazis, Stefano Domenicali
Ultimo aggiornamento:

    ferrari 2012 formula 1 disegno anteprima

    Curiosando sul web abbiamo trovato questo disegno, firmato Effe Uno Tech, che racconta come sarà la nuova Ferrari F2012 che prenderà parte alla nuova stagione di Formula 1. C’è molta attesa per la presentazione della nuova Rossa di Maranello. La vettura è stata anticipata dagli stessi uomini Ferrari come “bruttina”. Ai tifosi ed agli addetti ai lavori, però, interessa molto di più scoprire quali siano gli aspetti innovativi ed estremi tanto decantati da Stefano Domenicali, Fernando Alonso, Felipe Massa e tutti i vari tecnici che hanno parlato del nuovo progetto. Mettendo insieme tutte le informazioni a nostra disposizione, abbiamo fatto il punto della situazione a poco più di 10 giorni dallo svelamento (qui si può consultare il calendario completo delle presentazioni delle monoposto).

    FERRARI 2012. La nuova Ferrari che verosimilmente porterà il nome F2012 non è una banale copia della stravincente Red Bull. Il progetto portato avanti da Nikolas Tombazis con la supervisione di Pat Fry ed il supporto strategico del grande vecchio Rory Byrne, è in netta rottura con il passato e nasconde effettivamente soluzioni estreme ed innovative. Non è un caso che la Rossa abbia faticato a superare i crash test laterali: le pance saranno molto strette ed i coni delle strutture indeformabili necessarie per la sicurezza sono stati separati, trasformandoli, di fatto, in veri e propri elementi aerodinamici che dovrebbero avere una funzione di raccordo tra i flussi generati dall’ala anteriore e quelli che raggiungono l’ala posteriore. E’ questa la risposta data dal Cavallino Rampante al problema del carico aerodinamico sparito al posteriore con il divieto di usare gli scarichi soffianti.

    SCALINO E MUSO. Dal punto di vista estetico, risalterà immediatamente agli occhi lo scalino creato dal fondo della vettura che sfrutterà la larghezza massima consentita dal regolamento (1400 mm) sebbene la scocca sia più stretta.

    Il muso sarà più basso nel rispetto del nuovo regolamento ma non ci sarà un evidente scalino. La grande novità dell’anteriore, quindi, sarà l’utilizzo di una sospensione pull rod. Questa idea è tornata in Formula 1 con Adrian Newey che l’ha piazzata già da alcuni anni nel retrotreno della sua Red Bull. La Ferrari prova a montarla anche davanti col fine di rendere più puliti i flussi d’aria.

    Disegno: Effe Uno Tech

    448

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ferrari F1Ferrari F2013Formula 1 2017Nicholas TombazisStefano Domenicali