F1, clamoroso: Renault dice “NO” a Kubica

In vista della stagione 2018 di F1, Renault fa sapere a sorpresa che Robert Kubica non rientra nei piani come possibile pilota

da , il

    F1, clamoroso: Renault dice “NO” a Kubica

    L’entusiasmo scaturito nella Formula 1 dal bel test effettuato da Robert Kubica al volante di una Renault viene gelato con una certa tempestività proprio dal team francese. In vista della probabile sostituzione di Jolyon Palmer nella stagione di F1 2018, si credeva che Kubica rientrasse nella rosa di candidati. Invece, no!

    “Stiamo leggendo molte speculazioni ma dobbiamo andare cauti anche perché si tratta di un ragazzo a cui tutti noi vogliamo bene – ha spiegato Abiteboul a Motorsport.com – è vero che abbiamo svolto un test ma non vogliamo creare aspettative in nessuno, Robert compreso. Tra un po’ inizieremo a guardare alla nostra line-up piloti dato che il contratto con Jolyon scade a fine 2017. Vogliamo essere chiari nel dire che al momento Kubica non è nella lista dei candidati. Deve fare ancora molte cose prima di entrare in questo elenco”, ha ammesso il boss della scuderia Renault di Formula 1.

    Renault F1: “Non vogliamo illudere Kubica né altri”

    L’impressione è che la mossa di Cyril Abiteboul possa servire a togliere tensioni in Palmer che ha di fronte a sé ancora due terzi di stagione in cui trovare il riscatto dopo un avvio al limite del disastroso se confrontato con il compagno Nico Hulkenberg. Non solo, è anche nel bene di Robert Kubica togliergli di dosso un po’ di clamore mediatico.

    Abiteboul ha anche spiegato che il test svolto con il pilota polacco non è stato un esame per capire se potesse entrare nei candidati per un sedile nella stagione 2018 di Formula 1 ma una sorta di regalo da parte di tante persone che lavorano in Renault e sono amici di Kubica da prima dell’incidente del 2011:“E’ semplice: ad Enstone ci sono persone come Bob Bell, Nick Chester e Alan Permane che conosce Robert perché ha lavorato con lui e gli è rimasta vicina anche era fuori dai radar. Hanno sempre discusso di cosa sarebbe successo se avesse avuto un’opportunità e alla fine sono riusciti a dargliela”.

    “Robert deve ancora scoprire i propri limiti fisici e mentali. Ha già fatto tante prove anche con GP3 LMP2 e Formula E ma non voglio creare aspettative di ulteriori step sia per Kubica che per la Renautl”. ha concluso Abiteboul.

    F1, Kubica:”Ho ritrovato le vecchie sensazioni”

    La Renault non vuole illudere nessuno ma Robert Kubica, preso dall’entusiasmo del post-test ha rilasciato dichiarazioni impegnative. In particolare, il pilota polacco ha sottolineato di aver avuto sensazioni ottime alla guida:“E’ stato come se il tempo non fosse passato. Mi sono trovato subito a mio agio e sono felice di aver scoperto di poter guidare senza limitazioni”.

    Proprio le limitazioni al braccio destro sono l’elemento più difficile da gestire. Per venire incontro al suo handicap la Renault ha cambiato la posizione delle leve del cambio. “Si è trattato di un intervento banale”, ha ammesso il tecnico Alan Permane rinvigorendo le speranze di vedere Kubica ancora dentro una monoposto di Formula 1.

    Mercato piloti F1: Sainz nel mirino McLaren?

    E’ stato per diversi mesi Carlos Sainz il nome caldo della Renault in cerca di un pilota forte e di prospettiva da affiancare a Nico Hulkenberg. Lo spagnolo non vuole restare parcheggiato in Toro Rosso per molti anni ancora e, vedendo che i sedili in Red Bull sono bloccati dalle ingombranti presenze di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, mostra segnali di nervosismo.

    Per lui potrebbe aprirsi, però, un nuovo e clamoroso scenario. Dall’Inghilterra parlano di un interessamento della McLaren per Sainz come sostituto di Fernando Alonso qualora l’asso di Oviedo decida di lasciare la Formula 1. Molto dipenderà dalla capacità della McLaren di rompere con la Honda e tornare ai motori Mercedes. In quel caso difficilmente Alonso rinuncerà a provarci per un altro anno. Magari quello buono davvero.