F1, colpaccio Mercedes: preso Aldo Costa!

Formula 1: la Mercedes ingaggia Aldo Costa

da , il

    aldo costa mercedes gp ingaggio

    Aldo Costa, ex direttore tecnico della Ferrari “esonerato” nello scorso maggio, sarà dal primo dicembre un uomo Mercedes GP. L’annuncio, sebbene atteso, suona comunque come una bella bomba di mercato visto il gruppo che il team capeggiato da Ross Brawn sta mettendo in piedi. Assieme al tecnico italiano torna a Brackley Geoff Willis. Ovviamente il progetto 2012 non porterà la firma di Costa. Ma sarà interessante valutare l’evoluzione della macchina nei mesi a seguire. Fino ad arrivare al 2013 quando il gap dai migliori dovrà essere definitivamente annullato.

    ALDO COSTA – MERCEDES. Aldo Costa, voluto fortemente da Ross Brawn e Michael Schumacher con i quali ha conquistato 5 titoli mondiali in 5 anni dal 2000 al 2004, ha firmato per il ruolo di responsabile del progetto e dello sviluppo. Geoff Willis curerà nello specifico la parte aerodinamica. Entrambi saranno supervisionati dall’ex capo Renault Bob Bell. Obiettivo del team è migliorarsi nel 2012 per puntare al titolo dal 2013. Magari ancora con Schumacher in pista.

    ALDO COSTA – FERRARI. L’addio forzato da Maranello ha fruttato al tecnico parmense una buonuscita a sei zeri. Non per questo, ma per serietà, ha preferito non alzare mai alcuna polemica. Tirandogli a forza qualche parola acida, l’amico e giornalista Leo Turrini è riuscito ad ottenere questo ragionamento:“Mi hanno esonerato e subito hanno detto che l’auto, in estate, andava meglio perché non c’ero più io, quando stavano utilizzando le modifiche da me progettate. Ora usano cose pensate da altri e i risultati li dovete valutare voi giornalisti”. Certe annotazioni non sono nuove per i lettori del nostro sito. Costa andava difeso dallo scomodo ruolo di capro espiatorio. Ad onor del vero, va ricordato che l’ex dt Ferrari ha pagato il pessimo avvio di stagione in rapporto alla concorrenza (vedi Red Bull). Non tanto la mancata reazione nello sviluppo. E, se è vero che è stato Alonso a chiedere il suo licenziamento in Ferrari, è altrettanto vero che è stato Schumacher a volerlo fortemente in quel di Brackley…