F1, debutto fotocopia per Perez, Raikkonen e Kubica

Sergio Perez, Kimi Raikkonen e Robert Kubica hanno ottenuto tutti e tre il settimo posto nella loro gara d'esordio andando a punti ma venendo squalificati (nel caso del polacco e del messicano) o beneficiando di squalifiche altrui (nel caso del finlandese)

da , il

    Cosa hanno in comune Sergio Perez, Kimi Raikkonen e Robert Kubica?

    Indovinare la risposta a questa domanda è più semplice di quanto sembra: tutti e tre hanno esordito al volante della stessa monoposto cogliendo il medesimo risultato nella loro prima gara (7° posto) ed essendo stati squalificati a fine GP oppure avendo beneficiato di penalizzazioni altrui.

    SERGIO PEREZ Partiamo dall’esordio più recente: nello scorso week-end di Melbourne il messicano della Sauber (appartenente al Ferrari Driver Academy) ottiene un sorprendente settimo posto, frutto anche della giusta strategia di un solo pit-stop, salvo poi essere squalificato a fine gara per una leggera irregolarità dell’alettone posteriore.

    KIMI RAIKKONEN 4 marzo 2001, circuito di Melbourne. Il giovane finlandese ottiene una buona settima piazza alla sua prima gara. La penalizzazione inflitta alla Bar-Honda di Olivier Panis lo fa avanzare di una posizione grazie alla quale guadagnerà un punto iridato (all’epoca vigeva il sistema di punteggio 10-6-4-3-2-1).

    ROBERT KUBICA 6 agosto 2006, circuito dell’Hungaroring. Il polacco Robert Kubica viene promosso seconda guida della BMW Sauber dopo il licenziamento anticipato di Jacques Villeneuve e nella prima gara della sua carriera (condizionata dalla pioggia) ottiene uno straordinario e convincente settimo posto. A fine gara verrà squalificato poiché la sua monoposto risulterà sottopeso di 2 Kg. Stessa vettura (anche se nel 2006 era denominata e motorizzata BMW). Stesso piazzamento. Stesse sensazioni dopo la prima esperienza nella massima formula. E c’è di più: partendo da Raikkonen che in Ferrari ha già dato, passando per Kubica sempre caldeggiato in quel di Maranello, arriviamo proseguendo lungo la sottile linea Rossa a Sergio Perez. Il messicano è al momento il favorito per un’eventuale sostituzione di Felipe Massa a fine stagione.