F1, Ferrari a Massa: distruggi la gara di Hamilton

Formula 1: svelata dalla FIA una comunicazione radio tra la Ferrari e Felipe Massa durante il GP di Singapore dove si chiede al pilota brasiliano di distruggere la gara di Hamilton

da , il

    massa hamilton gp singapore radio box ferrari

    Gli strascichi polemici del GP di Singapore arrivano fino al Giappone. A rinfocolare le tensioni tra Felipe Massa e Lewis Hamilton ci pensa il sito ufficiale della Formula 1 che pubblica un interessante comunicazione radio tra il muretto della Ferrari ed il pilota brasiliano. Quando Massa si trova in battaglia con Hamilton, il suo ingegnere di pista lo gasa con un ordine piuttosto particolare:“Tieni dietro Hamilton il più possibile. Distruggi la sua gara…”. Per vedere questo filmato è sufficiente cliccare sul sito f1.com ed andare nella sezione video, scegliendo gli highlights di Singapore.

    MASSA-HAMILTON. E’ probabilmente a seguito di questo messaggio che Massa ha reso la vita dura ad Hamilton fino a costringerlo al tamponamento. Tamponamento che ha causato al brasiliano una foratura ed al pilota McLaren il danneggiamento dell’ala anteriore ed un drive-through di penalizzazione. In tal senso, la missione distruttiva di Massa è andata a buon fine. Fa un po’ pena, però, pensare che il vicecampione del mondo 2008 sia costretto a fare questi giochetti per riuscire in tutti i modi a conservare il posto in Ferrari. Fa un po’ meno scandalo che dal muretto box siano incentivato comportamenti al limite della sportività. Quelli sono sempre avvenuti. Da parte di tutti i team. Detto ciò, proviamo a dare all’accaduto anche un’altra lettura. Forse meno ingenua. E’ plausibile che il tono dell’incitamento sia andato al di là del vero intento di Smedley che, come spesso fa, prova semplicemente a gasare il proprio amico-pilota in un momento delicato della gara.

    SECONDA GUIDA. E’ più facile vincere delle gare e dei campionati del mondo con un compagno di squadra che fa da gregario e si sobbarca il gioco sporco di rallentare gli avversari. A condividere questo pensiero è il compagno di squadra di Lewis Hamilton. Quel Jenson Button che si è guadagnato sul campo i gradi di prima guida ed ora è l’unico ancora in grado, solo per la matematica, di sfidare Sebastian Vettel nella conquista del titolo iridato. “Il miglior modo per vincere un mondiale è avere un primo pilota ed un secondo pilota che è felice di esserlo”, ha dichiarato il lungimirante pilota inglese. “Ciò non succede in McLaren”, ha aggiunto.