F1, Ferrari: “Alonso più perfetto di Schumacher”, secondo Massa

C’è qualcosa di grosso da dire sul conto di Fernando Alonso in Ferrari

da , il

    F1, Ferrari:"Alonso più perfetto di Schumacher", secondo Massa

    C’è qualcosa di grosso da dire sul conto di Fernando Alonso in Ferrari. Lo spagnolo è meglio di Schumacher e Raikkonen? Pare di sì. Almeno stando al parere di Felipe Massa che ha lavorato a fianco di tutti e tre. Ed è qui che cade l’asino. Avete mai visto un pilota umiliato dal compagno di squadra, dopodiché licenziato quasi a furor di popolo, che osanna il proprio più stretto collega? In effetti è capitato. A gente che aveva nel box un certo Ayrton Senna. E basta. Che io ricordi. Massa saluta Maranello senza polemiche e, a differenza di Barrichello diversi anni fa, parla senza risentimenti:“Ho avuto molti compagni forti in Ferrari ma quello che mi ha fatto faticare di più è senza dubbio Alonso”, ha dichiarato a Sky Sports britannica.

    Massa: “Alonso il più tosto”

    “Ho sempre avuto compagni di squadra molto forti che mi hanno fatto passare dei momenti difficili. Ed ho imparato da loro che bisogna essere perfetti per evitare che ti stiano davanti - ha proseguito Felipe MassaCon Alonso ho faticato più che con tutti gli altri, perché penso che sia il più completo”. Queste parole lasciano a bocca aperta anche perché Massa ha sempre messo su un piedistallo Michael Schumacher. Tra i due c’è grande stima ed il pilota di San Paolo non ha mai negato di considerare il Kaiser come fenomeno assoluto e come maestro di guida e comportamento all’interno del box. Con l’arrivo di Alonso in Ferrari, certe convinzioni sono tramontate? Sembra proprio di sì:“Schumacher era molto bravo. Era un pilota completo ma forse Alonso è persino più perfetto”, ha ammesso.

    Barrichello: “Massa, la vita continua”

    L’epilogo della carriera in Ferrari di Felipe Massa ricorda da vicino quello di Rubens Barrichello. Entrambi ottimi piloti, si sono scontrati contro dei giganti ed hanno capito che l’unica speranza di combinare qualcosa era quella di accasarsi altrove. Felipe si trova di fronte ad una scelta obbligata, Rubinho lo fece volontariamente ben sapendo, comunque, che non avrebbe avuto ancora vita lunga in quel di Maranello. “Mi dispiace per Felipe ma posso dirgli che si vive anche senza Ferrari – si legge su Totalrace – A me è successo. Dopo la Ferrari ho avuto una grande occasione con Ross Brawn. Capisco comunque la sua frustrazione, perché guidare per una scuderia così prestigiosa è qualcosa di unico. Andar via fa male ma, allo stesso tempo, è come una liberazione. Improvvisamente si ha meno pressione”. Secondo Barrichello, quindi, Massa può ancora farsi una seconda vita in Formula 1:“Deve riuscire ad ottenere la miglior alternativa possibile che è per lui la Lotus”, ha concluso.