F1, Ferrari: altri ritardi nei lavori sulla galleria del vento di Maranello

La Ferrari sta avendo qualche problema in più del previsto nel completamente dei lavori sulla galleria del vento di Maranello

da , il

    ferrari maranello galleria del vento

    La Ferrari sta avendo qualche problema in più del previsto nel completamente dei lavori sulla galleria del vento di Maranello. L’indiscrezione, messa in giro da Omnicorse, lascia aperti nuovi punti interrogativi non solo nei confronti dello sviluppo della F138 che in questa stagione 2013 di Formula 1 sta tentando una disperata rimonta sulla solita Red Bull ma anche sulla vettura del 2014. Il prossimo anno, infatti, ci saranno monoposto molto diverse da quelle attuali e la scuderia italiana non può assolutamente permettersi di farsi trovare impreparata. Per il momento le attività proseguono nella struttura di Colonia che resta di proprietà della Toyota. Struttura che è stata occasionalmente presa in prestito anche dalla McLaren.

    Ferrari: galleria del vento pronta in autunno

    Doveva essere pronta per la fine dell’estate. La galleria del vento realizzata ad inizio del nuovo millennio dal celebre architetto Renzo Piano, già da qualche stagione combatte con l’età. La dirigenza della Ferrari ha deciso, quindi, di bloccarne completamente l’utilizzo per appoggiarsi provvisoriamente a strutture esterne. I risultati in pista non sono cambiati di molto rispetto ai due anni precedenti nei quali si era preferito continuare comunque a servirsi di quella presente in casa propria. Simone Resta, responsabile dello sviluppo sulla Ferrari F138, aveva anche recentemente confermato che i lavori sarebbero terminati entro un mese. In verità, una volta tolte le impalcature, la palla passerà in mano ai tecnici che dovranno svolgere importanti – fondamentali – procedure di taratura senza le quali sarà completamente inutile lo sforzo profuso fino ad oggi. La pecca più grossa della “vecchia” galleria del vento, infatti, era quella di non riuscire più a dare dati virtuali che fossero allineati con quelli reali della pista. Nel frattempo, quindi, anche il lavoro sulla Ferrari del 2014 comincerà in una delle due gallerie di Colonia. A metà ottobre, se ne riparlerà.

    McLaren: problemi risolti

    Anche la McLaren ha accusato problemi in galleria del vento. Alla base di questi c’è stato l’imbarazzante avvio di stagione 2013. Gli uomini di Woking ci hanno, però, abituato a clamorosi balzi in avanti. Ed è con questa convinzione che si stanno preparando ad affrontare la seconda parte dell’anno. Secondo Sergio Perez, lo scenario sta cambiando:“E’ un dato certo che la macchina sia migliorata durante l’estate. Ora sia io che Jenson [Button, ndr] possiamo andare regolarmente a punti. Lotteremo per le prime file anche se ci resta ancora molto lavoro da fare soprattutto perché vogliamo capire quanto più possibile su questa macchina in modo tale che si possa essere in piena forma all’inizio della prossima stagione”. Il vero obiettivo dei britannici, in effetti, è farsi trovare nelle migliori condizioni possibili nel 2014. A confermarlo è il managing director Jonathan Neale: “La maggior parte degli sforzi del team team è già sullo sviluppo della monoposto del 2014″.