F1, Ferrari: chi non ci crede cambi mestiere

Formula 1: la Ferrari parla per bocca del team principal Stefano Domenicali ai propri uomin e li avvisa

da , il

    Ferrari: Domenicali

    Stefano Domenicali si lancia in un’inconsueta attività: alzare la voce. In vista della delicatissima doppia trasferta di fine Luglio in Germania e Ungheria che deciderà le ambizioni della Ferrari per la stagione 2010 di Formula 1, il team principal del Cavallino Rampante raccoglie il cazziatone del Presidente Luca di Montezemolo “non si piange, siamo la Ferrari” e rincara la dose parlando direttamente ai suoi uomini: il titolo mondiale è ancora alla portata della squadra e chi non crede nell’impresa può fare le valigie ed andarsene…

    FERRARI. Il ritardo in classifica è ampio ma, come fa saggiamente notare Fernando Alonso, fossimo col vecchio sistema sarebbero solo 18 punti a distanziarlo dal leader del mondiale Lewis Hamilton. Certo è che nei prossimi due Gran Premi in programma ad Hockenheim e Budapest il vento deve girare in direzione opposta rispetto a Valencia e Silverstone. I presupposti ci sono analizzando le caratteristiche della pista e la crescita prestazionale della Ferrari F10. Il resto è nelle mani dei tecnici, dei piloti e della sorte. Un paio di buone prestazioni possono rilanciare la stagione del Cavallino.

    STEFANO DOMENICALI. Il team principal Ferrari sa che il momento è topico. Domenicali riparte dall’“Inutile piangere” di Montezemolo per chiamare i suoi uomin all’impresa. “Chi non crede nella possibilità di vincere il mondiale allora è meglio che faccia un altro mestiere. Qui nessuno molla la presa: ci sono ancora nove gare da disputare e tutto può succedere. Dovremo essere perfetti, cioè lavorare da Ferrari, e allora i risultati arriveranno.” Per non lasciare nulla al caso, sia Felipe Massa che Fernando Alonso, chiarito l’incidente di Silverstone, hanno trascorso alcune giornate al simulatore d Maranello per preparare il GP di Germania della prossima settimana e testare alcune soluzioni che saranno introdotte sulla F10 nel corso dell’anno.