F1, Ferrari: è Vettel l’arma in più, parola di Brawn

Secondo Ross Brawn, Vettel che vince sulla Ferrari è il miglior spot pubblicitario in assoluto per la Formula 1

da , il

    F1, Ferrari: è Vettel l’arma in più, parola di Brawn

    E’ Sebastian Vettel l’arma in più della Ferrari in questa stagione 2017 di Formula 1. A dirlo non sono solo i tifosi o gli esperti da bar. E’ anche Ross Brawn a confermare che il pilota tedesco sta dando qualcosa in più al team italiano. Quel qualcosa che forse Fernando Alonso non è riuscito a tirar fuori e, a causa del quale, ha solo sfiorato due titoli mondiali nell’esperienza Rossa dovendo poi cederli proprio al collega tedesco che allora guidava alla grande la Red Bull. “Sebastian è la chiave del successo della Ferrari e quello che sta facendo Vettel è una grande pubblicità per tutta la Formula 1 dato che la maggior parte dei tifosi vuole vedere la Rossa vincente”, ha ammesso Ross Brawn. Il responsabile sportivo di Liberty Media ha poi aggiunto ad Auto Bild:Sebastian Vettel sembra che riesca a salire con più facilità sul podio rispetto alle Mercedes che appaiono più al limite. La Ferrari, quindi, è più consistente al momento”.

    Ferrari, Vettel:”Con Hamilton sento forte connessione”

    Fa un gran bene alla Formula 1 avere due monoposto diverse, Ferrari e Mercedes, che si equivalgono e i due piloti più titolati in attività, Sebastian Vettel e Lewis Hamilton, che si siedono su queste macchine e finiscono con il darsi battaglia all’ultimo millesimo Gran Premio dopo Gran Premio. “Correre è quello che mi piace fare. Vincere pure – ha dichiarato Vettel – a Barcellona non voleva che vincesse Lewis ma devo anche fare i complimenti a chi ha fatto un lavoro migliore del mio. Io e Hamilton non saremo mai amici neppure fuori dalla pista, perché abbiamo stili di vita molto diversi ma abbiamo ottimi rapporti. Ho grande rispetto per lui e sento che tra noi c’è una forte connessione”.

    Hamilton su Vettel:”Lottare contro un 4 volte iridato è fantastico”

    E’ stato Lewis Hamilton il primo ad avvicinarsi a Sebastian Vettel buttandola sulla retorica della sfida, del rispetto e del duello tra supercampioni. Hamilton l’ha fatto principalmente per scacciare i fantasmi di Nico Rosberg. Per mettere quella sconfitta contro il compagno di squadra nel riquadro delle eccezioni. Doveva demolire quel fantasma e l’ha fatto rimarcando che i campioni veri sono altri. Sono quelli come Vettel. Leali sempre. Disposti a giochi sporchi, mai! E poi Seb ha 4 titoli in tasca, non uno… “Credo che a Barcellona sia andata in scena la battaglia più tirata che io ricordi ultimamente e questo è come dovrebbe essere il nostro sport - ha spiegato Hamilton su f1.com – è questo il motivo per cui ho iniziato a gareggiare e avere un corpo a corpo con un 4 volte campione del mondo è fantastico!”