F1, Ferrari in Canada: le previsioni di Alonso

Formula 1 2011: Fernando Alonso racconta il suo punto di vista e quello della Ferrari sul Gran Premio del Canada, appuntamento decisamente positivo per la scuderia italiana

da , il

    fernando alonso gran premio canada formula 1 2011

    Fernando Alonso si prepara alla prima sessione di prove libere del Gran Premio del Canada di Formula 1 2011. Il pilota Ferrari racconta le proprie opinioni su come potrebbe evolversi il weekend e su quali siano rischi ed opportunità derivanti dal correre su un circuito particolare come quello di Montreal. Per certi versi il tracciato dedicato a Gilles Villeneuve ricorda Montecarlo. Per altri è esattamente l’opposto. Per fortuna della scuderia italiana, la Pirelli ha portato qui le stesse gomme che hanno consentito allo spagnolo di agguantare un bel secondo posto due settimane fa a Monaco. Essere ottimisti, quindi, è un obbligo.

    FERRARI – CANADA F1 2011. “Non so quanto possiamo essere competitivi qui”, ha affermato Fernando Alonso ammettendo, però, di essersi già fatto delle idee:“Dovrebbe essere una pista migliore per noi, nello stesso modo in cui lo era Monaco, perché quando utilizziamo gomme più morbide sembra che le nostre prestazioni siano leggermente migliori. Secondariamente, l’aerodinamica è meno importante qui perché non ci sono così tante curve veloci. Possiamo forse aspettarci di essere un po’ più vicini qui. Non dobbiamo comunque dimenticarci che la Red Bull è stata veloce su ogni tipologia di pista e che la McLaren è stata competitiva su tracciati dalle caratteristiche opposte, come Barcellona e Monaco”. A Montecarlo la Ferrari si è messa in luce. In Canada potrebbe ripetersi ma non andando al risparmio con i cambi gomme:“Qui è molto facile tentare il sorpasso e se si provasse ad adottare la strategia di arrivare fino al termine, come fatto da Vettel a Monaco, ci si potrebbe trovare oltre l’ottava posizione finale. Anche con due fermate ai box sarebbe difficile, quindi prevedo un buon numero di soste ai box domenica”, ha spiegato Alonso.

    FERNANDO ALONSO. Il due volte iridato si dice ansioso di dimostrare che il secondo posto di Monaco non è stato casuale. Montreal è il luogo giusto per dare continuità ai risultati:“Pur avendo dei tratti molto veloci, sul tracciato canadese vanno bene le macchine che salgono sui cordoli senza scomporsi troppo e che sono in grado di avere una buona trazione in uscita dalle curve lente, caratteristiche che fanno parte dei punti di forza della 150° Italia”. La stagione 2011 entra nel vivo:“La situazione in classifica non è certo favorevole. E’ vero che mancano ancora tanti Gran Premi ma è chiaro che dobbiamo cercare di dare una sterzata in termini di punti a questo Campionato. Vediamo di cominciare subito, su una pista che porta il nome di uno dei piloti più amati dai tifosi della Ferrari, Gilles Villeneuve”, ha concluso l’asturiano.

    RAQUEL DEL ROSARIO. A seguito del finto scoop che a fine 2009 raccontò al mondo intero di un divorzio tra Fernando Alonso e la moglie Raquel del Rosario, l’emittente Antena 3 è stata condannata a pagare 73.000 euro di multa come risarcimento danni al pilota Ferrari. La cifra è stata interamente devoluta da Alonso all’Unicef.