F1, Ferrari: in Ungheria 2° round Alonso-Massa

Formula 1: la Ferrari si appresta ad affrontare il Gran Premio di Ungheria con grande pressione mediatica sui propri piloti i quali si sono resi protagonisti di un discusso scambio di posizioni durante il precedente GP di Germania

da , il

    Alonso, Massa: Ungheria 2010

    Il GP d’Ungheria capita al momento giusto. La corsa magiara è una delle più sfortunate per Felipe Massa che ha dovuto rinunciare ad una vittoria già assaporata causa motore rotto a pochi giri dalla fine nel 2008 e nel 2009 si è trovato in ospedale con il rischio di perdere un occhio (se non la vita) dopo la molla della Brawn GP di Barrichello ricevuta in testa ad oltre 200 all’ora. Per Fernando Alonso, l’anno cruciale è stato il 2007 quando la rivalità con Lewis Hamilton visse uno dei momenti più tesi. E proprio di rivalità interna siamo ancora a parlare: cosa succederà adesso tra Massa e Alonso dopo i fatti del GP di Germania?

    FERRARI. Cinque successi su 24 edizioni con tanto di 3 doppiette. E’ questo il bottino della Ferrari nel Gran Premio d’Ungheria che si corre ininterrottamente dal 1986 sul circuito dell’Hungaroring. L’anno più dolce è stato il 2001 quando Michael Schumacher conquistò con grande anticipo il suo quarto titolo iridato. Bei ricordi arrivano anche dal 2004 quandi la squadra portò a casa il titolo Costruttori. La più bella delle vittorie, però, è quella di Nigel Mansell del 1989 che, partito dodicesimo, sovvertì ogni regola andando a cogliere un successo clamoroso, in rimonta, con tanto di sorpasso impossibile ai danni di Ayrton Senna. I presupposti per inserire l’edizione 2010 nei libri di storia ci sono tutti: Alonso e Massa si presentano con una monoposto in grande forma e con ancora negli occhi il discusso ordine di scuderia di Hockenheim. Che salti fuori qualche insubordinazione o qualche voglia di rivincita?

    FELIPE MASSA. Gli occhi saranno puntati soprattutto sulla Ferrari numero 7. Quella di Felipe Massa. Il brasiliano torna a Budapest dopo l’incidente che gli costò il prematuro ritiro dalla stagione 2009. Come se non bastasse, il contestato ordine di scuderia ricevuto in Germania ha aperto un interrogativo grande come una casa: cosa succederà se Massa sarà ancora davanti ad Alonso? “In Germania abbiamo ottenuto un fantastico risultato di squadra: se qualcuno si stava chiedendo perché da settimane la Ferrari diceva che la F10 era molto migliorata, a Hockenheim ha avuto la risposta – ha scritto Massa sul blog personale ospitato dal sito Ferrari – Ci sono altre ragioni per essere ottimisti per questo fine settimana, incluso il fatto che la Bridgestone porterà in Ungheria le supersoft e le medie, mescole che si sono sempre adattate bene alla F10: forse potremo avere anche lì un weekend competitivo”. A parole, il pilota di San Paolo sta ben attendo a non tornare sulla polemica di Hockenheim. Farà lo stesso anche in gara?