F1, Ferrari: Luca Baoder licenziato, è giallo!

Formula 1: Luca Badoer non fa più parte del team Ferrari

da , il

    badoer ferrari

    Stando alle parole di Luca Badoer si dovrebbe parlare di un vero e proprio licenziamento in tronco operato dal presidente della Ferrari Luca di Montezemolo in occasione della cena di Gala delle Finali Mondiali di Valencia. La notizia è passata in secondo piano ma merita comunque un piccolo approfondimento: dopo 12 anni di onesta carriera da tester, Luca Badoer non fa più parte dell’organico Ferrari. A rendere pubblica la cosa è stato il capo del Cavallino che ha lasciato al 40enne trevigiano solo la soddisfazione di girare per l’ultima volta con una monoposto di F1 nella giornata conclusiva dei festeggiamenti. Perché tale trattamento?

    BADOER – FERRARI. In un epoca di test vietati, una scuderia che annovera tra le sue fila l’esperto Fisichella, il fedelissimo Marc Gené ed il giovane di belle speranze Jules Bianchi è più che al completo. E’ satura. Viene da sé che un pilota arrivato ai 40 anni possa essere ritenuto non più utile alla causa. Benissimo. Il mondo della F1 ed il diretto interessato non discutono la decisione di allontanarlo dalla squadra corse. La comunicazione, però, poteva essere gestita meglio. “Avrei preferito una comunicazione ufficiale ad una dichiarazione in pubblico”, ha dichiarato Badoer dopo aver saputo la notizia dalla bocca di Montezemolo assieme ai tanti altri personaggi presenti alla cena di Gala di Valencia. Noi aggiungiamo che, pur comprendendo che la Ferrari ha tutto il diritto di non voler pensare per lui ad un ruolo dietro alla scrivania, avremmo apprezzato un comunicato stampa con delle parole di ringraziamento per i 132 mila chilometri macinati in 12 anni di incredibili successi. Cosa c’è dietro? Cosa ci siamo persi? Indagheremo, sperando di portarvi qualche delucidazione in più.

    CARRIERA LUCA BADOER. Quando il suo nome cominciò a circolare tra gli appassionati di corse, verso la fine degli anni ’80, Luca Badoer era considerato un baby-fenomeno. Campione regione Veneto nei Kart nel 1985, campione italiano nel 1986 (classe 100cc) e nel 1988 (classe Super-100cc). Vittoria all’esordio in F3 nel 1990, campione della F3000 nel 1992 battendo personaggi come Coulthard, Panis e Barrichello. Nel 1993 debutta in F1 con la sfortunata Lola Ferrari. Nel 1994 passa alla Minardi come collaudatore per poi diventare titolare nel 1995. Nel 1996 passa alla Forti Corse ma il valore delle monoposto a sua disposizione non gli consente di mettersi mai in mostra. Nel 1998 arriva la chiamata di Jean Todt che lo sceglie come collaudatore per la Ferrari. Badoer continua a correre in F1 con la Minardi fino al 1999. La sua ultima apparizione in un GP di F1 è datata 2009 quando intervenne per sostituire l’infortunato Massa. Le sue prestazioni furono al limite del ridicolo salvo poi essere rivalutate dopo che anche Fisichella dimostrò tutta la difficoltà di entrare in sintonia con la difficile Ferrari F60. I test, i suoi casi test, infatti, erano ormai già vietati.