F1 Ferrari, Raikkonen: “Punto al titolo 2018, perché no?”

La Ferrari gli cambia ingegnere di pista e lo informa che il 2018 sarà il suo ultimo anno in Formula 1 ma Raikkonen sogna in grande

da , il

    F1 Ferrari, Raikkonen: “Punto al titolo 2018, perché no?”

    Kimi Raikkonen si mostra in totale relax sul suo nuovo account Instagram e ricarica le batterie in vista della stagione 2018 di Formula 1 che sarà, salvo clamorosi colpi di scena, la sua ultima con la Ferrari e la sua ultima nel Circus. Raikkonen gode della stima incondizionata della Scuderia Ferrari ed ha tra i suoi principali supporter persino il presidente Sergio Marchionne.

    Forte anche di questo clima favorevole, Iceman spara alto:“Partiremo tutti da zero, per cui penso di poter lottare per il campionato quest’anno”, ha affermato Kimi facendo finta che i suoi 38 anni e la concorrenza di belve feroci come Vettel, Hamilton, Verstappen e Ricciardo non sia poi qualcosa che lo preoccupa davvero.

    Sarà anche per questo che resta uno dei piloti di Formula 1 più amati dagli appassionati?

    Raikkonen: “Punto ad un buon inzio 2018″

    La ricetta di Kimi Raikkonen per provare a vincere il campionato del mondo di Formula 1 2018 è abbastanza semplice. Partire bene e sfruttare l’entusiasmo positivo per dare continuità alla sua azione:“Nel 2017 abbiamo iniziato male dato che non eravamo contenti dell’assetto e, nel momento in cui abbiamo iniziato ad essere contenti, siamo andati incontro a molti ritiri - ha ricordato Iceman – Ora, invece, abbiamo tutti gli strumenti per fare bene dato che siamo cresciuti come squadra. Non resta che mettere le cose per bene in ordine e non fare troppi errori”.

    Ferrari: cambia ingegnere di pista di Raikkonen

    Il possibile salto di qualità da parte di Kimi Raikkonen potrebbe arrivare anche dal nuovo ingegnere di pista. David Greenwood ha lasciato Maranello per tornare in Manor ed impegnarsi nel mondiale Endurance. Nessuna frizione tra i due. Tutt’altro: Raikkonen ha sempre apprezzato il lavoro del tecnico da lui fortemente voluto. Quella di Greenwood è stata una scelta di vita che lo ha portato a cambiare settore per tornare a lavorare in Inghilterra.

    Il suo successore potrebbe essere Marco Matassa della Toro Rosso. Matassa, abituato a lavorare con i giovani come Carlos Sainz e Daniil Kvyat, è l’uomo giusto pensando anche al 2019, anno in cui il posto di Raikkonen sarà preso da Leclerc.