F1: Ferrari rischia sanzioni dalla FIA!

Formula 1: oltre al danno, la beffa! La Ferrari rischia adesso sanzioni da parte della FIA per le frasi pesanti contro l'operato della commissione gara del GP d'Europa rilasciate dai vari Alonso, Montezemolo e Piero Ferrari

da , il

    Ferrari a rischio sanzione

    Il paradosso è che ora il team a rischio sanzione è la Ferrari. Uscita dal Gran Premio d’Europa con le ossa rotte e con una rabbia fuori misura causa ingiustizia subita, la Scuderia italiana potrebbe beccarsi delle sanzioni dalla FIA per le dichiarazioni pesantissime rilasciate da molti suoi esponenti. Andando in ordine sparso, citiamo Alonso che parla a caldo di gara “manipolata”, il Vicepresidente Piero Ferrari ed il Presidente Luca di Montezemolo che dicono “risultato falsato” fino ad arrivare al sito Ufficiale che ospita commenti denigratori dei tifosi a 360°.

    SCANDALO FIA. In passato sarebbero arrivate sanzioni per un comportamento del genere. Le dichiarazioni dei dirigenti Ferrari sono tante e molto cattive. Questa volta pare che Jean Todt voglia far finta di niente per non dare ulteriore risalto alla scandalosa questione e mettere quanto prima una pietra sopra all’accaduto. La Ferrari ha dovuto alzare la voce contro la FIA nel rispetto dei tanti tifosi delusi sparsi per il mondo. A darle manforte, poi, c’hanno pensato i giornali sportivi del Pianeta. Se i giornalisti e spagnoli sono andati giù pesante come ampiamente prevedibile, stupisce anche la stampa inglese si sia posta qualche interrogativo sul trattamento riservato ad Hamilton

    LEWIS HAMILTON. Descritto il clima infuocato nel quale si trova, fa sorridere che sia proprio Lewis Hamilton a dare consigli alla Ferrari su come prendere la situazione con pacatezza. “Sono stato penalizzato, si perde molto tempo a 60 Km/h in pitlane, e sono arrivato secondo. Non credo ci sia qualcosa di iniquo, queste sono le corse, e queste sono le regole, tutti noi dobbiamo accettarle”, ha commentato il pilota McLaren. Ad onor del vero, va detto che anche Hamilton ha dovuto digerire in passato penalità assurde e, effettivamente, non ha mai polemizzato più di tanto. Fa salire ancor di più la bile ai ferraristi, però, sentire il capo di Woking Martin Whitmarsh mentre racconta che la penalizzazione di Hamilton, essendoci stata, dimostra che la corsa ha avuto uno svolgimento regolare:“Hamilton è stato penalizzato per il suo errore dopo che la Fia ha fatto la sua normale indagine. Le conclusioni spettano sempre ai giudici e loro hanno preso quella decisione”.