F1, FIA: Todt senza avversari, rieletto presidente

Jean Todt presidente FIA per la terza e ultima volta, sarà in carica fino al 2021

da , il

    F1, FIA: Todt senza avversari, rieletto presidente

    Jean Todt sarà rieletto presidente della FIA per la terza volta. Per la Federazione Internazionale dell’Automobile che patrocina anche il campionato mondiale di Formula 1 si tratta di un’elezione dall’esito scontato dato che non c’è stato neppure un soggetto che abbia osato sfidare l’ex direttore della Scuderia Ferrari.

    L’ufficializzazione avverrà il prossimo 8 dicembre in occasione dell’assemblea generale della FIA. I termini per presentare nuove candidature alternativa a Jean Todt sono scaduti la scorsa settimana.

    Jean Todt presidente FIA fino al 2021

    Jean Todt affronterà l’ultimo mandato quadriennale dopodiché dovrà lasciare spazio ad altri dato che lo statuto della Federazione Internazionale dell’Automobile prevede che non si possa essere eletti per più di tre volte. “Mi candido per un altro mandato forte del supporto di tutte le persone che mi hanno sostenuto fino ad ora”, ha dichiarato nei giorni scorsi Todt che ha sempre avuto un approccio piuttosto democratico nel prendere decisioni. Durante la sua presidenza ricordiamo, tra i fatti salienti, l’avvento delle nuove generazioni di power unit, la tragica scomparsa di Jules Bianchi e il conseguente lavoro di forza per introdurre l’Halo.

    F1, Liberty Media: Brawn studia modifiche ai circuiti

    La presidenza Todt è anche quella che ha visto la vendita della Formula 1 da Bernie Ecclestone a Liberty Media. I nuovi proprietari hanno molte idee e non troppo confuse. Tra queste c’è quella di cambiare il layout dei circuiti di Formula 1 per favorire i sorpassi. “Stiamo parlando con alcuni impianti per fare modifiche che migliorino le gare – ha dichiarato Ross Brawn – Sappiamo statisticamente dove si sorpassa di più e possiamo prendere spunto da quelle piste con accorgimenti come, ad esempio, ampliare la carreggiata. Il nostro obiettivo è rendere la F1 migliore”.