F1: fondi flessibili? regolamento rigidissimo!

Dal prossimo Gran Premio diventerà ancora più severo il controllo sui fondi delle monoposto di Formula 1

da , il

    Box Ferrari, fondi flessibili?

    Dal prossimo Gran Premio diventerà ancora più severo il controllo sui fondi delle monoposto di Formula 1.

    Prima i sospetti, poi il dossier, infine la decisione di rendere i controlli più attenti. Sembrava che la vicenda si fosse arci-conclusa in Bahrain. Invece, non è così…

    Il delegato tecnico della FIA, Charlie Whiting, ha deciso che – a partire dal GP di Spagna – le verifiche tecniche saranno, è proprio il caso di dirlo, ancora più rigide!

    Il test sulla flessione del fondo (secondo regolamento non può muoversi più di 5 mm) verrà effettuato con la vettura liberata da ogni possibile sostegno e con un carico 4 volte superiore rispetto al precedente (2000 Newton contro i 500 di prima).

    Alcuni team hanno sostenuto che la flessibilità del loro fondo fosse necessaria per evitare dei danni nel contatto con i cordoli. A questa obiezione lo stesso Whiting ha risposto:“Dopo l’attenta analisi delle vetture è risultato evidente che alcuni team stanno tentando di ottenere un vantaggio aerodinamico progettando un corpo vettura flessibile. Nonostante tale scelta venga giustificata dicendo che è il modo migliore per assicurarsi che la parte anteriore del telaio non venga danneggiata al contatto con il suolo, devo dire chiaramente a questi team che i progetti del genere violano gli articoli 3.15 del regolamento tecnico di F1 2007. Se questi team voglio evitare danni alle loro vetture, devono assicurarsi che le stesse non arrivino al contatto con il suolo”.

    Il messaggio di Charlie Whiting ai team è chiaro. Se avete paura di toccare il fondo e romperlo, alzate la vettura! Ma non provate a fare i furbi…