F1, GP d’Australia 2006: video e storia

VIdeo e Storia del Gran Premio d'Australia di F1 del 2006 con la vittoria di Alonso con la Renault

da , il

    Fernando Alonso

    In attesa che si spengano i semafori, rivediamo cosa successe un anno fa a Melbourne con il resconto della gara e alcuni video di youtube.

    Alonso vince comodo. Per il resto succede di tutto. Il GP d’Australia 2006 è stato una vera e propria enciclopedia delle corse: battaglie, sorpassi, incidenti, rotture, errori, penalità, strategie, safety car… Tutto è stato in discussione fino agli ultimi giri. Tutto tranne il primo posto.

    In prima fila ci sono Button e Fisichella. Dietro Alonso e Raikkonen. Poi Montoya e Webber. Schumacher e Massa partono decimo e sedicesimo per alcune sfortune in qualifica (pioggia e uscita di pista) nel Q2.

    La partenza vista dagli spalti

    Da quando Alonso supera Button, non c’è storia. Fisichella ha un problema al via e viene tagliato fuori da ogni discorso.

    Capitano tanti incidenti e, date le scarse vie di fuga, tante volte la safety car entra in pista.

    Ogni volta alla ripartenza si ha una gara completamente nuova con Alonso sempre davanti, Raikkonen sempre vicino.

    Button tiene bene ma non riesce ripartire degnamente. Finisce con il motore in fiamme a pochi metri dal traguardo.

    Webber parcheggia sul prato. Montoya compie un errore decisivo quando ha già un piede e mezzo sul podio.

    Verso metà gara fare capolino davanti persino Michael Schumacher. Purtroppo, proprio quando sembra che la Rossa abbia preso il giusto passo, il tedesco polverizza la sua F248 F1 sulle barriere.

    In sostanza Alonso amministra senza problemi. Prima spara temponi per prendere il giusto distacco da Raikkonen e poi ha lascia che il biondino si avvicini senza pretese.

    Terzo è Ralf Schumacher. Per capire quanto sia fortunoso il podio del tedesco basti dire che lo ha raggiunto nonostante la penalità del drive through.

    Fuori dal podio Heidfeld, Fisichella in rimonta, Villeneuve, Barrichello e la Toro Rosso di Speed.

    Quest’ultima posizione sarebbe stata alla portata di Liuzzi, ma uno spettacolare incidente lo mette fuori causa. Successivamente Speed viene penalizzato di 25″ per non avere rispettato le bandiere gialle.

    Video sintesi con le immagini del Gran Premio d’Australia 2006

    Ordine d’arrivo Gran Premio d’Australia F1 2006

    1.ALONSO Renault M 1h34’27″870

    2.RAIKKONEN McLaren Mercedes M + 0’01″800

    3.R.SCHUMACHER Toyota B + 0’24″800

    4.HEIDFELD BMW Sauber M + 0’31″000

    5.FISICHELLA Renault M + 0’38″400

    6.VILLENEUVE BMW Sauber M + 0’49″500

    7.BARRICHELLO Honda M + 0’51″900

    8.SPEED Toro Rosso Cosw. M + 0’53″800*

    9.COULTHARD RedBull Ferrari M + 0’53″900

    10.BUTTON Honda M 1 giro

    11.ALBERS Midland Toyota B 1 giro

    12.SATO S. Aguri F1 Honda B 2 giri

    13.IDE S. Aguri F1 Honda B 3 giri

    * penalizzato di 25″ per non aver rispettato le bandiere gialle

    Immagini ai piedi del podio. Alonso, Raikkonen e Ralf Schumacher