F1, GP nel New Jersey dal 2013: a cosa serve?

Formula 1 negli USA: ufficializzato il secondo GP degli Stati Uniti

da , il

    gp new jersey f1 2013 usa

    E’ ufficiale: dal 2013 ci sarà un secondo Gran Premio di Formula 1 negli Stati Uniti d’America. Si farà nel New Jersey. Avrà per sfondo i grattacieli più famosi del pianeta: quelli di New York. La notizia è ai confini della realtà. Gli USA se ne fregano beatamente della massima competizione motoristica (europea). Perché organizzare ben due gare? In tema di corse, hanno altri gusti. Nascar, pick-up, auto tamarre. circuiti ovali vanno bene. Il resto no. Persino la Indy Car è in mezza crisi. Non a caso, il Circus di Ecclestone ha sempre faticato a sfondare sebbene il vecchio Zio ne abbia provate di tutte.

    GP USA F1. Bernie Ecclestone ne ha provate di cotte e di crude pur di far entrare negli interessi degli statunitensi la Formula 1. Ricordo un Gran Premio disputato nei parcheggi di Las Vegas. Ricordo recentemente le monoposto che corrono su uno spicchio di ovale di Indianapolis. Ricordo un team dal nome US-F1 che ha parlato per un anno ma non ha mai messo le proprie ruote su una pista… In epoche diverse, il Circus è sempre stato tentato dal sogno americano ma ha sempre fallito. Il nuovo esperimento si chiama Austin. Il GP degli USA entrerà in calendario dal prossimo anno.

    GP NEW JERSEY F1 2013. Vado a memoria. Negli anni ’70 è già accaduto che ci fossero due gare di F1 negli Stati Uniti. La storia potrebbe ripetersi perché al GP di Austin si aggiungerà quello del New Jersey. Il sogno di Ecclestone è divenuto realtà. La F1 sbarcherà nei pressi di New York nel giugno 2013 combinando l’evento con lo storico GP del Canada. Il circuito cittadino lungo 5,150 km si snoderà presso l’Hudson River. Ad ufficializzare la notizia è stato il governatore Chris Christie:“Sono contento che la Formula 1 arrivi nello stato del New Jersey e che ospiti il suo primo Gran Premio nel 2013″. La domanda che resta aperta è: quali sono le condizioni che decreteranno il successo dell’iniziativa? D’accordo, le grandi case automobilistiche europee vogliono farsi pubblicità nel mercato a stelle e strisce. Ma il giochino non funziona così facilmente. Altrimenti, a quest’ora, saremmo ancora ad Indianapolis. Inoltre, il calendario della Formula 1 è già saturo di eventi. Quale sarà barbaramente cancellato per fare spazio ad un’inutile e pacchiano evento come questo? Forse Spa-Francorchamps (da sempre in bilico)? Ultima considerazione: non stupitevi se, da qui ai prossimi due anni, i piani salteranno…