F1 GP Silverstone 2012, Pirelli con le gomme dure sperimentali

da , il

    Gp Valencia 2012, mondiale F1

    AP/LaPresse

    Durante le prove libere del prossimo GP di Gran Bretagna 2012 a Silverstone, la Pirelli proporrà ai team una mescola dura – designata insieme a quella morbida per il gran premio di domenica – sperimentale. In particolare la nuova specifica si caratterizzerà per una maggiore stabilità di utilizzo, un funzionamento meno critico in quella che è stata chiamata la finestra di utilizzo, che riguarda le temperature d’esercizio ideale per il pneumatico.

    C’è già chi l’ha provata, ed è il tester Pirelli Lucas Di Grassi. Il brasiliano è certo che le scuderie beneficeranno parecchio della nuova gomma.

    «Ho provato a inizio anno la mescola dura sperimentale a Jerez: il concetto è simile a quello impiegato per le gomme dure attuali, ma con un miglioramento in termini di aderenza e consumo. Gli effetti specifici si sentono con un clima caldo e condizioni di pista non ottimali, con il risultato che la gomma è più veloce e dura più a lungo». Tutto perfetto, quindi? Nient’affatto, visto che Paul Hembery sembrerebbe voler procedere con calma prima di inserire la nuova tipologia in sostituzione delle gomme dure già impiegate quest’anno, ad esempio a Barcellona. «La nuova gomma ha un range di funzionamento leggermente più ampio, il che dovrebbe rendere più semplice per le squadre portare le gomme nella giusta finestra di temperatura. Ma con il campionato così equilibrato, la nostra priorità è di garantire che nessun team possa trarne particolari vantaggi». Tradotto: la gomma aiuta ad avere gare meno imprevedibili, ma non se ne parla di introdurla in gara se qualcuno dovesse risolvere così facendo i problemi con le gomme.

    Venerdì i team avranno due set di gomme dure sperimentali, da provare nelle sessioni di prove libere del GP Silverstone 2012.

    Pirelli morbide e medie per Hockenheim e Budapest

    Dopo il GP di Gran Bretagna a Silverstone il Circus si sposterà a Hockenheim e Budapest, prima di fermarsi per la pausa estiva. La Pirelli ha comunicato le mescole prescelte per i due appuntamenti, con il Gran Premio di Germania a Hockenheim che segnerà il debutto del gommista sul tracciato che si alterna con il Nurburgring.

    Grazie ai riscontri ottenuti come fornitore della GP3, si punterà sulle gomme morbide e su quelle medie, scelta che verrà replicata anche per il Gran Premio d’Ungheria a Budapest, dove l’incognita sarà il gran caldo.