F1 GP Silverstone 2012, prove libere 1: Grosjean il più veloce sul bagnato

da , il

    Gp Silverstone 2012, il giovedi prima della gara

    AP/LaPresse

    Romain Grosjean ha ottenuto il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del Gran Premio di Gran Bretagna a Silverstone. Un turno di prove tormentato dal maltempo, con la pista bagnata per tutti i 90 minuti. Pochi giri per Fernando Alonso, senza ottenere un tempo cronometrato.

    GP Gran Bretagna – Silverstone. Cronaca prove libere 1

    A Silverstone, la prima sessione di prove libere ha inaugurato il week end del Gran Premio di Gran Bretagna sotto l’acqua. Piloti costretti a restare a lungo nei box, con pochi temerari che si sono avventurati con le gomme da bagnato estremo su una pista allagata.

    Poca attività in pista nelle prime battute, con solo due tempi cronometrati: entrambe le Sauber, con Perez il primo a “fare” un tempo (2’11″), poi scavalcato dal 2’02″ di Kobayashi.

    Difficile valutare anche le novità tecniche introdotte. La Williams ha modificato gli scarichi, replicando lo schema McLaren, mentre anche la Caterham è intervenuta con una nuova conformazione degli scarichi, provata stamane da Kovalainen. In Ferrari, Genè ha confermato delle variazioni sull’alettone anteriore della F2012 già visto a Valencia e caratterizzato da quattro feritoie sulla paratia esterna di supporto.

    Quello che sarebbe stato il tema della prima sessione di prove del Gran Premio di Gran Bretagna si è capito dalla comunicazione radio tra Vettel e i box: «Un paio di giri, vai conservativo e rientra». Webber è stato il primo a scendere sotto i 2′, con 1’59″7 dopo quasi mezz’ora di prove. Il problema principale di Silverstone è rappresentato dalle pozze d’acqua che si formano sull’asfalto, senza esser drenate in maniera efficace. Così anche quando l’intensità della pioggia è diminuita, sono state tante le difficoltà per evitare l’acquaplanning.

    Vettel e Webber sono stati gli unici due big a girare con continuità nel corso della prima parte di prove, inanellando 8 giri in 30 minuti, ma soprattutto misurandosi con la pista molto bagnata: condizioni che potrebbero riproporsi domani e in gara. Nonostante il meteo inclemente, gran presenza di appassionati sugli spalti, per quello che è solo un venerdì di prove libere.

    In Ferrari, il primo giro cronometrato è stato realizzato da Massa, a 1″5 da Grosjean che si è posizionato in cima alla classifica con 1’56″5. Diversi testacoda per le Hrt, poi anche Kobayashi è stato protagonista di un 360°, mentre Grosjean ha fatto un’escursione sull’erba con la Lotus. A 50 minuti dal termine delle prove, la situazione in pista è peggiorata nuovamente. Tante attestazioni a sostegno di Maria De Villota, con i piloti che hanno voluto mettere sul casco un simbolo per esser vicini alla loro collega che versa ancora in condizioni critiche all’ospedale di Cambridge.

    A metà del turno di prove libere, la classifica vedeva Grosjean davanti a tutti con 1’56″552, poi Ricciardo, Hamilton, Perez, Massa, Webber, Kobayashi, Schumacher, Rosberg e Vergne. Solo le due Toro Rosso hanno continuato a girare nonostante le condizioni notevolmente peggiorate. E Fernando Alonso? Ha guardato le prove dal box, effettuando il solo installation lap. Una scelta saggia se osservata con gli occhi di chi sa che domani e in gara le condizioni saranno migliori; viceversa, può essere un rischio non saggiare l’asfalto in condizioni critiche. Così a poco meno di 15 minuti dal termine anche lo spagnolo è entrato in pista, al pari delle altre due monoposto senza un tempo cronometrato fino ad allora: le due Force India. Tre giri per Alonso, intervallati da passaggi ai box con prove di partenza. Quanto basta per comunicare ad Andrea Stella quel che già tutti i piloti avevano sperimentato prima: tanto acquaplanning.

    Hamilton e Alonso hanno rischiato una penalizzazione

    In assenza di questioni tecniche da esaminare, è stato il mercato piloti a tenere banco, insieme a un retroscena su Valencia. Partendo dalla gara vinta da Alonso, sia lo spagnolo che Hamilton hanno rischiato una penalizzazione: l’inglese per aver superato due volte Vettel durante il giro di formazione, Fernando per aver raccolto la bandiera spagnola dai commissari durante il giro di rientro. La Fia ha comunicato che se ci fossero state delle proteste ufficiali, i due sarebbero stati penalizzati. Ridicolo, consentiteci di dire.

    Sul rinnovo di contratto di Hamilton, invece, c’è una dichiarazione di Lewis che mostra di aver già preso la decisione: «Sono pronto, il che significa aver preso una decisione e sapere cosa si farà. Presto mi piacerebbe mettere a posto le cose».

    Classifica tempi prove libere 1 – GP Gran Bretagna – Silverstone

    1 .GROSJEAN -Lotus -1:56.552 -13 giri

    2 .RICCIARDO -Toro Rosso- 1:56.827 -10

    3 .HAMILTON -McLaren -1:57.174 -6

    4 .PEREZ -Sauber -1:57.664 -11

    5. MASSA -Ferrari -1:58.119 -8

    6. WEBBER -Red Bull -1:58.463 -7

    7. KOBAYASHI -Sauber -1:58.483 -19

    8. SCHUMACHER – Mercedes- 1:58.493- 10

    9. ROSBERG -Mercedes -1:58.942 -8

    10 .VERGNE -Toro Rosso -1:59.076- 12

    11 .VETTEL -Red Bull -1:59.414 -11

    12 .PETROV -Caterham -1:59.614 -9

    13 .BOTTAS -Williams -1:59.733 -7

    14 .KOVALAINEN – Caterham -1:59.787 -10

    15. MALDONADO- Williams- 2:00.125 -5

    16 .RAIKKONEN -Lotus -2:00.253 -6

    17 .BUTTON -McLaren -2:01.834 -6

    18 .GLOCK -Marussia -2:01.835 -6

    19 .DE LA ROSA- HRT- 2:04.341 -9

    20 .CLOS -HRT -2:05.022 -11

    21 .PIC – Marussia -2:11.760 -6

    22 .ALONSO- Ferrari -senza tempo- 4

    23 .DI RESTA – Force India -senza tempo- 3

    24 .BIANCHI -Force India -senza tempo- 1