F1, Hamilton fenomeno? Solo se cambia testa

Formula 1: Lewis Hamilton deve cambiare testa

da , il

    Lewis Hamilton

    Lewis Hamilton continua a far parlare di sé. Ciò è inevitabile visto il personaggio. Nessuno come il pilota McLaren è capace di esaltare e deprimere il pubblico della Formula 1. Da lui ci si aspetta in ogni momento la magia o lo scivolone. Lo spettacolo ringrazia. Un po’ meno il team per il quale corre, i tifosi, gli amici ed il suo senso di autostima. Per tutte queste ragioni, per ritrovare al 100% il potenziale di un gran campione in pista, Hamilton deve cambiare la propria testa.

    LEWIS HAMILTON. Non so se sia un bene per Hamilton ricevere attenzioni e consigli da ogni addetto ai lavori. Questi altro non fanno che aumentare la pressione su di lui. Fatto sta che il ragazzo ha bisogno di compiere un salto di qualità. Martin Brundle, ex pilota di Formula 1 e attuale commentatore per la televisione britannica, centra il bersaglio del problema:“E’ evidente che velocità e determinazione non sono calate in Lewis Hamilton. Il suo problema è l’essere in grado di cambiare la propria mentalità per riuscire ad andare forte in tutti i weekend di gara. In ogni sport, la testa fa il 90% del risultato. Lewis deve sistemare questo aspetto perché, per il resto, sa di sicuro come si usano gas e freno”.

    SEBASTIAN VETTEL. In molti sognano una gran battaglia nel 2012 tra Hamilton ed il due volte campione del mondo Sebastian Vettel. Il pilota Red Bull sembra già annusare il pericolo:”Gli avversari saranno più forti. La McLaren è già stata competitiva in questo finale di stagione… – ha dichiarato ad Autosport - Quest’anno siamo stati infallibili ma il prossimo anno gli avversari si faranno sotto. Quello che abbiamo ottenuto è sembrato facile ma visto dall’interno posso assicurare che non è così. Sarà molto difficile ripetersi”.