F1, Hamilton: “Io fan Ferrari, ora punto a batterla!”

Lewis Hamilton ritratta le dichiarazioni di un ritiro imminente e spiega che un giorno potrebbe anche guidare per la Ferrari

da , il

    F1, Hamilton: “Io fan Ferrari, ora punto a batterla!”

    Lewis Hamilton l’ha sparata grossa. Ora ritratta:“Non ho mai parlato di ritiro dalla Formula 1 e non è una cosa a cui sto pensando”. Forse è stato male interpretato. E’ chiaro, invece, quando conferma interesse per la Ferrari.

    Con il weekend del Gran Premio di Azerbaijan 2017 di F1 che sta cominciano, Hamilton prova a rientrare in carreggiata:“Non credo che sia arrivato per me il momento di farmi da parte. Molti sportivi hanno il sogno di chiudere la loro carriera al top ma nel mio caso credo che non sia ancora arrivato quel momento”.

    Poi, sempre a proposito del proprio futuro, risponde a chi gli chiede se si vedrà mai vestito di Rosso:

    “Guidare per la Ferrari? Non ci sto pensando al momento. Ora penso solo a batterla ma non è un segreto che sia un loro fan”.

    Hamilton fan Ferrari ma meglio da avversario

    E’ lontano il giorno in cui Lewis Hamilton vestirà la tuta della Ferrari sebbene alcuni addetti ai lavori paventino la clamorosa ipotesi di uno scambio tra Mercedes e Ferrari, tra lui e Vettel. “Sono un fan di Maranello, mi piace la loro squadra, la loro storia e i loro successi. Non so cosa ci sarà nel mio futuro ma al momento non riesco ad immaginarmi in nessun altro posto diverso da quello in cui sono. Sono concentrato nella lotta contro di loro dato che sono avversari molto forti”, ha ribadito il pilota inglese.

    Hamilton: “A Baku per vincere ancora”

    Quando trova lo stato mentale giusto, Hamilton è imbattibile. Due settimane fa in Canada ha annichilito la concorrenza. Ma quella era una delle sue piste preferite sui cui può girare ad occhi chiusi. A Baku è chiamato ad un esame severo dato che lo scorso anno fallì l’intero weekend perdendo punti decisivi in ottica campionato:“Abbiamo fatto un grande lavoro e l’ultima gara ha dimostrato cosa siamo in grado di fare. Vogliamo ripeterci anche qui a Baku dato che sappiamo che la lotta è molto serrata e ad alto livello. Sono qui per vincere dato che questa è l’unica pista su cui non l’ho ancora mai fatto. Lo scorso anno non sono riuscito a massimizzare il potenziale e spero di farcela stavolta facendo tesoro degli errori e delle difficoltà passate”.