F1, Hamilton: nuovi scarichi aiuteranno la Ferrari

Formula 1 2011: secondo Lewis Hamilton sarà la Ferrari il team a trarre maggiori vantaggi dalla nuova regola sugli scarichi

da , il

    hamilton ferrari mclaren f1 2011

    Lewis Hamilton crede che le nuove configurazioni degli scarichi favoriranno la Ferrari. Il pilota McLaren appare più che preoccupato in vista di Silverstone. Al di là delle dichiarazioni ufficiali, c’è grande tensione nel team di Woking. Va ricordato, infatti, che la monoposto 2011 ha vissuto una svolta positiva durante l’inverno proprio da quando ha abbandonato il proprio progetto di scarichi per montarne uno copiato dalla Red Bull. Da Maranello, invece, ignorano le provocazioni e sperano, effettivamente, di trovarsi un po’ più avanti con le prestazioni. Fernando Alonso è fatalista:“Vedremo. Sono curioso…”.

    LEWIS HAMILTON. Secondo Hamilton sarà la Ferrari il team a trarre maggior vantaggio dalla nuova regola sugli scarichi. Il suo ragionamento è quello fatto da molti altri addetti ai lavori: tra i tre top team della stagione 2011, la Rossa è l’unica a non essersi pubblicamente lamentata. “Questo mi fa credere che saranno a loro agio con le nuove regole. Credo che la Ferrari sia sulla buona strada”, ha commentato l’inglese.

    FERRARI – ALONSO. Le ultime dichiarazioni di Fernando Alonso confermano un certo clima di fiducia ed ottimismo da parte della Ferrari. In realtà, la vicenda va vista in questi termini: più della convinzione di fare un salto in avanti nelle prestazioni, gli uomini del Cavallino hanno la pacifica rassegnazione di chi non ha nulla più da perdere. Le nuove regole potranno solo fare del bene nel senso che… più in basso di così è impossibile andare. “Sono curioso di vedere come andranno le cose – ha spiegato Alonso - anche perché avremo delle novità sulla 150° Italia”. Oltre agli scarichi, la vettura avrà un nuovo fondo ed una nuova ala posteriore. “Si può passare in fretta dal sole alla pioggia e viceversa – prosegue lo spagnolo parlando di Silverstone Dobbiamo essere preparati ad affrontare ogni cambiamento del tempo e a sfruttarlo a nostro favore.” A Maranello non dispiacerebbe un weekend bagnato. Così eviterebbero di confrontarsi con le ostiche gomme dure portate dalla Pirelli. Tuttavia, sarebbe rimandato l’esame per capire la crescita prestazionale della monoposto.