F1, Hamilton vuole scappare dalla McLaren?

Formula 1: Lewis Hamilton vuole lasciare la McLarne? Il pilota inglese è corteggiato dalla Red Bull e, grazie ad una clausola contrattuale, potrebbe passare a fianco di Sebastian Vettel per dare una svolta alla sua carriera

da , il

    lewis hamilton mclaren formula 1 2011

    A volte bastano due indizi per fare una notizia in Formula 1. Lewis Hamilton dichiara:“Sarebbe penoso se chiudessi la mia carriera con un solo titolo mondiale vinto. Sono qui per vincere. Devo valutare tutte le opzioni”. Poi si scopre che c’è una clausola nel contratto del pilota anglo-caraibico grazie alla quale può svincolarsi dalla McLaren già a fine 2011 qualora la monoposto non sia sufficientemente competitiva. Se a questo si aggiunge che i tabloid inglesi vogliono scaldare ben bene l’atmosfera prima del Gran Premio di Silverstone, il gioco è fatto. Abbiamo da oggi, fino a prossima smentita, Hamilton in fuga dalla Woking che strizza l’occhio a Red Bull e, perché no, Ferrari!

    LEWIS HAMILTON. Il Daily Mail racconta di una clausola che consente a Lewis Hamilton di lasciare la McLaren a fine 2011 qualora non sia arrivato un titolo piloti o costruttori. Questa eventualità avvicina ancor di più il campione del mondo 2008 alla Red Bull. “Sarebbe una delusione chiudere la mia carriera con un solo titolo”, ha rincarato il pilota di Woking. “Sentirei di aver sprecato molti dei miei anni. Io sono qui per vincere. Questo è ciò che voglio, tutto ciò per cui vivo. Non devo prendere decisioni adesso ma di sicuro devo valutare tutte le opzioni per capire se c’è qualcosa di meglio che possa fare”. Ad indispettire particolarmente Hamilton è il prendere atto che c’è un nuovo fenomeno, all’intero della sua generazione di piloti, capace di oscurare il suo talento. Quel Sebastian Vettel che, interpretando il Lewis-pensiero, senza una super Red Bull non avrebbe la vita tanto facile…

    MCLAREN F1. Meno preoccupata è apparsa la McLaren che, per bocca del team principal Martin Whitmarsh, ha fatto sapere:“Scommetto ancora su Lewis. Gli ho parlato recentemente e mi ha confermato il suo desiderio di restare in questo team. Non penso che con me non sia stato sincero”.