F1, Honda:”Obiettivo top 3 con Toro Rosso”

La nascita del binomio Toro Rosso-Honda potrebbe scombinare gli attuali valori in campo della Formula 1?

da , il

    F1, Honda:”Obiettivo top 3 con Toro Rosso”

    La partnership tra Toro Rosso e Honda minaccia di modificare alcuni equilibri all’interno del Circus. Da team di seconda fascia, quello di Faenza potrebbe spiccare il volo e diventare uno dei top 3. Il progetto è ambizioso ma la Honda ci crede. Ci crede, ci deve credere, per avere la necessaria rivincita dopo il clamoroso fallimento del progetto McLaren-Honda. A ben vedere, i presupposti ci sono: la Toro Rosso ha un ottimo gruppo di tecnici ed una bella struttura. Con l’apporto economico del colosso dell’auto giapponese può aspirare ad un salto di qualità:“Abbiamo passato un periodo difficile in cui nessuno era contento dei risultati ma non abbiamo mai pensato di uscire dalla Formula 1. Vogliamo vincere questa sfida e combattere da subito per risultati importanti. Il nostro primo obiettivo è arrivare nella top 3 della griglia di partenza”, ha dichiarato il responsabile della comunicazione di Honda, Katsuhide Moriyami. Parole che suonano come musica per le orecchie della Toro Rosso.

    F1 2018: Honda pronta ad un nuovo inizio con Toro Rosso

    “Il nostro problema è aver iniziato con un anno di ritardo ed un grande gap da colmare sui rivali. Abbiamo provato ad osare accelerando i tempi ma non è stato facile”, ha spiegato Moriyami. Yamamoto, capo del settore motorsport della Honda ha aggiunto:“Non manca molto tempo per lavorare in vista della stagione 2018 di Formula 1 ma sento che con la Toro Rosso le cose andranno molto bene. Il loro spirito di team è lo stesso che abbiamo noi in Honda per cui lavoreremo senza problemi”. Staremo a vedere.

    Formula 1: McLaren dà l’addio a Honda con diplomazia

    Per una partnership che inizia, ce n’è una che si tronca. Tra McLaren e Honda non ha funzionato sebbene i presupposti e gli auspici fossero ben superiori persino a quelli ostentati ora tra giapponesi e Toro Rosso. “Honda è una grande azienda ma il rapporto con Honda non ha funzionato per cui è arrivato il momento, nell’interesse di tutti, di separare le nostre strade”, ha affermato il presidente del Gruppo McLaren, Sheikh Mohammed bin Essa Al Khalifa. Zak Brown ha aggunto:“Non abbiamo mai messo in dubbio l’impegno e le risorse spese dalla Honda per tornare al successo in Formula 1 ma per una serie di ragioni non c’è stata una collaborazione produttiva con noi per cui è arrivato il momento di prendere strade diverse. Auguriamo comunque il meglio alla Honda per il futuro”.