F1 in allarme: vetture troppo affidabili

Formula 1: secondo Jarno Trulli troppa affidabilità nelle monoposto rischia di rovinare questo sport

da , il

    jarno trulli formula 1 2011

    Jarno Trulli lancia l’allarme. Troppa affidabilità rischia di rovinare la Formula 1. Vedere tutte le vetture che raggiungono il traguardo non va bene. Va ricordato che siamo di fronte ad uno sport di prototipi dove la ricerca, l’azzardo, l’innovazione, il rischio devono farla da padroni. Limitare i regolamenti, restringere i budget, standardizzare le componenti, porta a creare – con le dovute proporzioni ovviamente – delle vetture di F1 come delle auto di serie che solo raramente accusano problemi di affidabilità. Questo non va bene. Siamo d’accordo!

    FORMULA 1 2011. Trulli prende spunto dal record di Valencia, nel GP d’Europa 2011 tutte le monoposto sono arrivate sotto alla bandiera a scacchi senza neppure un ritiro per cause tecniche. Mai 24 vetture erano giunte al traguardo. “Dieci-quindici anni fa un pilota sapeva come cominciava una gara ma non sapeva come l’avrebbe finita – ha scritto Jarno Trulli su Repubblica - Anzi. Non sapeva nemmeno se l’avrebbe finita. Oggi, invece, l’affidabilità è diventata ordinaria: le macchine hanno quattro ruote e sono affidabili. Non ricordo più da quanto tempo non si rompe un motore in una gara di F1.” L’italiano parla anche per interesse personale. Se non ci sono rotture tra i rivali, per un team minore è impossibile sognare la zona punti.