F1 in Brasile: Red Bull sempre più veloce

da , il

    webber horner

    La Red Bull ancora una volta vola e lascia indietro i suoi avversari fin dalla prima giornata di prove libere. Sebastian Vettel e Mark Webber si sono spartiti le prime posizioni in entrambe le due sessioni di prove libere del venerdì, con il giovane tedesco che ha avuto la meglio sull’australiano compagno di squadra. I bolidi progettati da Adrian Newey si sono mostrati nuovamente al di sopra dei rivali, benché sul circuito di Interlagos la loro supremazia non fosse così scontata. Per parlare però è ancora presto, specialmente perché la giornata di sabato potrebbe riservare delle sorprese anche in termini di meteo.

    CHRISTIAN HORNER. Soddisfatto il team principal della Red Bull, che ha inaugurato il weekend brasiliano con entrambi i suoi piloti in cima alla classifica. “È stata un’ottima giornata perché sia Mark che Sebastian sono riusciti ad avere dimestichezza con il tracciato e ad essere veloci in entrambe le sessioni. La giornata di venerdì comunque non ha un gran significato in termini di tempi, anche perché sabato potrebbe piovere e allora cambierebbero tutte le carte in tavola. Come inizio comunque non c’è male!”. Horner ha quindi detto la sua in merito a uno degli argomenti più caldi di queste ultime settimane: l’eventualità che il team si trovi costretto a favorire uno dei due piloti in ottica mondiale. L’ascesa di Mark Webber in questa stagione 2010 è stata infatti una situazione inaspettata per il team austriaco, che da sempre spinge per il successo del giovane Vettel. Ma, ora che l’australiano si trova in vantaggio rispetto al biondino di Heppenhaim, la Red Bull è pronta a sacrificare Vettel e cambiare idea sul gioco di squadra? “Non credo che Mark abbia mai detto una cosa del genere”, ha risposto Horner alla domanda se Webber decidesse di andarsene in caso di continui favoritismi a Vettel. “Ovviamente ha fatto dei commenti, ma entrambi i piloti ricevono il massimo supporto da parte della squadra e non ci saranno ordini di scuderia finché ognuno di loro avrà la possibilità di vincere. Tutti e due però corrono prima di tutto per un team, per questo la matematica giocherà un ruolo fondamentale in queste ultime due gare…”.

    SEBASTIAN VETTEL. Parte decisamente bene il giovane pilota della Red Bull, mettendo a segno il miglior tempo in entrambe le sessioni di prove libere del gran premio del Brasile. “Un’ottima giornata, anche se oggi non era importante essere in cima alla classifica”, ha dichiarato Vettel. “La macchina va bene, anche se non sono completamente soddisfatto del bilanciamento e penso che possiamo migliorare, ma nel complesso direi che è stato un inizio positivo”.

    MARK WEBBER. E tiene banco anche l’altro pilota della Red Bull, che al momento è in vantaggio sul compagno di squadra in classifica generale. “È andata bene oggi e siamo riusciti a portare a termine il programma che ci eravamo prefissati. Il tempo poi ha giocato a nostro favore. Siamo decisamente veloci e la macchina funziona bene in tutte le condizioni, quindi dovremo riuscire a mettere a segno un buon risultato”.