F1 in Brasile: Red Bull soddisfatta e concentrata sulla partenza

da , il

    redbull brasile

    Secondo e terzo posto per le due Red Bull di Sebastian Vettel e Mark Webber sulla griglia di partenza del gran premio del Brasile. Nel penultimo appuntamento di questa stagione 2010, i piloti del team austriaco si confermano i più veloci nel gruppetto dei pretendenti al titolo, anche se a sorpresa la pole questa volta spetta a un outsider: Nico Hulkenberg su Williams. Dietro ai bolidi di Milton Keynes troviamo la McLaren di Lewis Hamilton e la Ferrari di Fernando Alonso. I big dunque sono di nuovo tutti lì, pronti a darsi battaglia all’accendersi dei semafori. Riusciranno le due Red Bull a scavalcare la Williams e a prendere il largo sugli avversari? La gara sicuramente si prospetta entusiasmante!

    SEBASTIAN VETTEL. Sembrava destinato a confermare il successo ottenuto nella giornata di venerdì Sebastian Vettel e invece questa volta ci ha pensato Hulkenberg a guastare la festa al re della pole position di questa stagione 2010. Secondo posto dunque per il pilota della Red Bull che, viste le condizioni difficili in cui si sono svolte le qualifiche, non si lamenta. “È stata una sessione insidiosa e le Q3 sono state molto combattute”, ha dichiarato il protagonista delle libere1 e 2. “É facile in simili condizioni commettere errori per questo sono comunque contento della mia posizione. All’inizio pensavo di aver perso la pole per un soffio, ma poi ho visto che Nico ha fatto meglio di oltre un secondo, quindi le mie congratulazioni!”. E anche se fino ad ora la Williams non è mai stata considerata una rivale diretta nella corsa al titolo iridato, Vettel assicura che in gara Hulkenberg sarà un avversario al pari degli altri: “Non devo sottovalutare Nico perché è davanti a me e corro anche contro di lui; la gara sarà lunga e tutto può succedere. Cercheremo di concentrarci su una buona partenza.”

    MARK WEBBER. Terzo posto per l’australiano della Red Bull, alle spalle del suo compagno di squadra ma due posizioni davanti al suo rivale più diretto, Fernando Alonso, attuale leader in classifica generale. “Se prima delle Q3 mi avessero detto che mi sarei classificato terzo non sarei stato per niente soddisfatto, ma viste le condizioni in cui abbiamo girato devo dire che sono contento della seconda fila: è un buona posizione di partenza. Nel complesso è stata una buona giornata per la squadra e sia io che Sebastian abbiamo gettato delle buone basi per il titolo costruttori”. Webber ha quindi negato le voci che lo vorrebbero deconcentrato a causa della mancanza di appoggio da parte del proprio team: “Quando mi metto al volante ho la mente libera; certo, tutti commettiamo degli errori, ma posso ritenermi soddisfatto del lavoro fatto finora e se non fossi contento di come vanno le cose i risultati non sarebbero arrivati”.