F1 in Corea: Vettel gasato, Webber rilassato

da , il

    red bull3

    Vigilia del weekend del gran premio di Corea e la Red Bull, così come i suoi avversari di Ferrari e McLaren, si dice fiduciosa per questo finale di stagione. Il team austriaco al momento è al comando in entrambe le classifiche generali e, nelle ultime gare, è riuscito a piazzare sul podio entrambi i piloti. Ma anche se tra il duo della lattina si è prepotentemente inserito il ferrarista Alonso, Sebastian Vettel si dichiara ottimista in merito alle sue possibilità di vincere il mondiale. Chi invece appare più rilassato di tutti e meno preoccuapto dalla conquista del titolo è l’australiano Webber, più volte al comando in questa stagione 2010.

    SEBASTIAN VETTEL. Quattordici punti separano il giovane tedesco della Red Bull dal compagno di squadra Mark Webber. Secondo in classifica assieme a Fernando Alonso, Vettel è riuscito in poche gare a portarsi alle spalle del leader e, nonostante un inizio di stagione nero, il biondino di Heppenheim sogna ancora la corona. “Siamo in un’ottima posizione; la macchina nelle ultime tappe è andata molto forte”, ha confermato Vettel. E così come già ricordato dai suoi colleghi, anche Vettel ha fatto riferimento al mondiale conquistato nel 2007 da Kimi Raikkonen, quando il finlandese ha vinto nonostante i 17 punti di svntaggio su Lewis Hamilton. “Abbiamo visto che vincere è possibile anche in condizioni simili, e con tre gare da qui alla fine, credo che ognuno di noi possa farcela: certo, c’è chi è messo meglio e chi peggio, ma queste sono le corse”.

    MARK WEBBER. Concentrato ma soprattutto rilassato l’australiano della Red Bull, che non ha alcuna intenzione di cambiare il suo approccio alle gare per gli ultimo appuntamenti della stagione. Dare il massimo ad ogni evento è l’unico obiettivo di Webber che, arrivati a questo punto, non ha alcuna intenzione di mettersi a fare i conti. “Tutto può accadere. In termini di fare un buon lavoro, questa è una gara come un’altra. Cercherò di fare del mio meglio come sempre, il resto verrà da sé”.

    CIRCUITO YEONGAM. E così come hanno fatto tutti i suoi colleghi, anche Webber ha avuto il suo primo incontro con il tracciato di Yeongam al simulatore. “Ma solcarlo fisicamente è tutta un’altra cosa!”, ha dichiarato. “La mia prima impressione è buona, ma dopo la prima sessione di prove libere saprò giudicare meglio. Tutti ci attendiamo comunque che l’asfalto sarà molto scivoloso visto che l’ultimo strato è stato steso solamente due settimane fa. Per fortuna saremo tutti nella stessa barca! Mi aspetto che i soliti cinque si confermino nelle prime posizioni questo weekend e tutti saremo molto veloci a mio parere: non dimentichiamoci inoltre della Renault di Robert Kubica e dell’altra Ferrari di Felipe Massa. Il mio obiettivo è vincere la mia quinta gara stagionale, anche se so che non sarà facile, in quanto non credo che la mia RB6 volerà via come fatto in Giappone: rimane comunque una monoposto formidabile e spero sarà competitiva come al solito”.