F1 in Corea: Vettel, Webber, Alonso si sfidano

Formula 1: dopo le qualifiche del GP di Corea con la pole position di Vettel davanti a Webber e Alonso ecco gli spunti di interesse di una corsa che si preannuncia spettacolare ed equilibrata

da , il

    corea f1 2010 vettel alonso webber

    Il Gran Premio di Corea ha trovato il nome del favorito: trattasi dell’uomo della pole position Sebastian Vettel. Il pilota Red Bull si trova nella condizione ideale, sulla carta, per non avere fastidi al via. Dopodiché, però, sarà dura portare a casa la vittoria. Al di là degli avversari, tra i quali mettiamo ancora oltre a Mark Webber e Fernando Alonso anche Lewis Hamilton, il tedesco dovrà fare i conti con previsioni meteo molto incerte, il degrado delle gomme altrettanto imprevedibile, la scivolosità dell’asfalto e l’eventuale ingresso della safety car…

    VETTEL. “Nel primo giro non ero contento della macchina ed ho perso del tempo. Nell’ultimo, invece, sono partito bene e non ho commesso errori gravi sfruttando al meglio il potenziale della macchina - Vettel si congratula con il team per la pole position nel Gran Premio di Corea E’ un bel risultato per noi visto che ieri abbiamo avuto diversi problemi e anche oggi abbiamo fatto pochi giri per conservare la macchina. Man mano che passava il tempo abbiamo trovato un ottimo passo. Alcune curve come la 9, 10, 11 sono difficili da interpretare e dobbiamo ancora capirle bene. Come sempre, però, quando ci sono tante curve la nostra vettura dà il meglio. Anche il nostro F-Duct sta facendo progressi”.

    WEBBER. Insoddisfatto del primo giro, Webber ne ha fatto un altro che lo ha portato in seconda posizione. Non male per controllare la situazione visto il vantaggio che ha in classifica mondiale:“Non ero contento del mio primo giro ed ho optato per farne un secondo. Essere secondo non è una brutta posizione per domani anche se Fernando che parte dal lato pulito sarà sicuramente lì a infastidirmi”.

    RED BULL. Chris Horner così parla a caldo:“Ottima performance della squadra. Nonostante diverse strategie tra i piloti abbiano ottenuto i migliori due tempi. Per domani dovremmo stare attenti alla partenza, alla prima curva ed al meteo”.

    ALONSO. Vede il bicchiere mezzo pieno il pilota Ferrari:“Le qualifiche normalmente non sono il nostro punto di forza. Essere così vicino ai nostri rivali è un’ottima notizia. Per domani sarà dura perché ci sono ancora dubbi sul meteo. Credo che domani qualcuno di noi non finirà la gara ed io non posso permettermi di essere tra questi. Se, invece, arriverò in fondo, avrò ottenuto il mio obiettivo e sicuramente il mio risultato sarà positivo. E’ chiaro. Anche stavolta non aspettiamoci un Alonso spettacolare che guiderà col coltello tra i denti.

    HAMILTON. Se volete vedere dei numeri da circo, dovete puntare sul 2 argento. Con il mai domo pilota McLaren si va sul sicuro:“Non sono state qualifiche eccezionali. Nelle prove siamo andati bene ma alla fine ci è mancato il tempo. In gara possiamo essere più vicini. Ci sono rettilinei lunghi che ci aiuteranno. Parto dal lato sporco, così come Mark. Vedremo…”