F1 in Germania: Ferrari multata di 100.000 $

Formula 1: video del sorpasso di Fernando Alonso su Felipe Massa nel Gran Premio di Germania 2010

da , il

    La Ferrari è nella bufera per il sorpasso di Alonso su Massa nel Gran Premio di Germania visibilmente pilotato dal muretto box. Assediato dai giornalisti, Domenicali è sembrato un bambino preso con le mani nella marmellata. Cercando di giustificarsi in modo imbarazzante ha persino peggiorato la situazione:“Non capisco come mai ci sono tutte queste polemiche. Felipe aveva dei problemi di gomme mentre Alonso andava più forte e lo ha sorpassato…”. La FIA non c’ha creduto ed ha inflitto alla Rossa una multa di 100 mila dollari con l’aggiunta di un deferimento presso il Consiglio Mondiale. La doppietta, però, è salva.

    FERRARI. Abbiamo già spiegato perché la Ferrari non ha gestito in modo naturale il sorpasso di Alonso su Massa. La Ferrari l’ha fatta sporca perché l’ordine di scuderia è arrivato perentorio e all’ultimo momento direttamente dal presidente Luca di Montezemolo contro l’impostazione data da Stefano Domenicali. Fosse stato per l’imolese, il team italiano avrebbe commesso l’ingenuo errore di lasciare la vittoria a Felipe Massa. Detto della multa, i tifosi della Rossa restano con il fiato sospeso per sapere se il Consiglio Mondiale rincarerà la penalizzazione o meno. Penalizzazione che, eventualmente, inciderà solo sul campionato costruttori.

    ALONSO-MASSA. I due piloti c’hanno provato a fare finta di niente nelle dichiarazioni del dopogara ma non è bastato. “Non so cosa è accaduto ma all’uscita di una curva Felipe ha rallentato ed io ne ho approfittato per cui l’ho superato”, ha detto Alonso. “Sono stato superato e Rob Smedley mi ha detto lo stesso ‘bravo, mi dispiace’”, ha aggiunto Massa. Più eclatanti le parole di Smedley:“Non ci sono stati ordini di scuderia. Purtroppo ad una curva ha avuto problemi di trazione e Alonso lo ha superato. Abbiamo visto dalla telemetria che Fernando era più veloce”. Il tecnico inglese ha mentito sapendo di mentire…

    ORDINI DI SCUDERIA. Non va per il sottile Chris Horner, team principal della Red Bull:“Sono scioccato per aver visto questo ordine di scuderia! E’ un peccato per Felipe che ha fatto una grande gara. Adesso toccherà alla Federazione esaminare questo errore della Ferrari. Faccio notare che dopo il sorpasso si sono persino scusati con Massa”. Il vecchio Schumacher, invece, difende la Ferrari. E non poteva essere altrimenti visti i noti trascorsi:“Non ho visto ovviamente ma capisco cosa è successo dalle parole che ho sentito. Non è buono per Felipe e mi dispiace per lui. Lo dico da amico. Lavoriamo molto forte per tante ore e per tanto tempo. A volte si vince per un punto e solo questo è importante. Alla fine vince solo uno”. Parole indiscutibili, bastava fare la manovra in modo meno evidente. Dici Schumi e pensi a Barrichello:“Devo ancora rivedere la corsa per sapere esattamente cos’è successo, ma se è quello che ho sentito, è tutto quello che ho conosciuto io, niente di nuovo in casa Ferrari…”, ha commentato il brasiliano. Visti i trascorsi, non è un caso che i più scatenati siano i suoi connazionali. Le maggiori testate carioca parlano di scandalo, vergogna, ingiustizia per Felipe Massa.