F1 in Germania: Ferrari nega ordine di scuderia

Formula 1: il sorpasso di Alonso su Massa pilotato dal muretto box della Ferrari ha lasciato una scia di polemiche mostruosa nel paddock del GP di Germania

da , il

    Ferrari nega ordine di scuderia

    Doppietta Ferrari con Fernando Alonso davanti a Felipe Massa nel Gran Premio di Germania 2010. A fine gara Stefano Domenicali è assalito dai giornalisti che vogliono un commento sul plateale ordine di scuderia che ha portato Alonso a sorpassare il compagno di squadra ma il team principal nega ogni accusa parlando di altro. la Ferrari vuole minimizzare l’accaduto e godersi un risultato scaturito da una superiorità netta e indiscutibile. Entusiasmante. Al di fuori del box del Cavallino, però, è bufera…

    ALONSO. Lo spagnolo tenta di dribblare le domande dei giornalisti puntando tutto sul risultato finale:“E’ stato un buon weekend e la macchina si è comportata bene con tutte le regolazioni. Durante la gara siamo stati competitivi e in alcune parti della corsa abbiamo lottato molto vicini per la prima posizione”. Venendo al sorpasso su Massa, Alonso ha spiegato:“E’ stato molto pericoloso lottare tra di noi. Poi non so cosa è accaduto ma all’uscita di una curva Felipe ha rallentato ed io ne ho approfittato per cui l’ho superato. E’ difficile dire se fossi sempre più veloce di Felipe”. Infine l’asturiano si concentra di nuovo sul risultato della squadra:“L’importante è che siamo tornati davanti grazie ai meriti della nostra macchina e non per casualità”.

    MASSA. “Ho fatto una partenza fantastica. Ho lottato un po’ con le gomme dure ma ho comunque fatto una buona gara. Non penso che debba commentare quello che mi è stato detto via radio. Alonso mi ha superato e Rob Smedley mi ha detto lo stesso ‘bravo, mi dispiace’. Devo dire che la squadra viene al primo posto e l’importante è il risultato del team”, cosi parla Felipe Massa. Il brasiliano fa muro nei confronti delle polemiche ma non nasconde la delusione, mitigata solo dalla consapevolezza che la macchina c’è:“Abbiamo registrato grandi progressi ultimamente e oggi è successo che siamo arrivati primi e secondi facendo il massimo come squadra”. Il pasticcio, la Ferrari l’ha fatto anche stavolta!

    VETTEL. Ha fatto una vaccata al via che gli è costata il successo finale ma non sembra preoccuparsene:“In genere partiamo molto bene ma stavolta no. Non so cosa è accaduto. Ho avuto problemi di grip nei primi metri ed ho perso la spinta iniziale. Quindi sono rimasto sorpreso vedendo anche Felipe che mi passava da sinistra - ha detto Vettel – Stando dietro le Ferrari ho perso grip ma in certe fasi della gara loro erano più veloci di noi. Sono comunque orgoglioso per essere arrivato terzo che oggi era il miglior risultato possibile. Salire sul podio davanti al mio pubblico di casa è stata una grande emozione”, ha concluso.