F1 in Germania: Ferrari, ora niente errori!

Formula 1: Fernando Alonso e la Ferrari hanno in Germania l'occasione buona per tornare alla vittoria! Il secondo posto dà morale al team italiano e mette in agitazione gli avversari

da , il

    Ferrari, Germania f1 2010

    La Ferrari sbuca in prima fila con Fernando Alonso e si prende anche la terza piazzola con Felipe Massa. E’ la prima volta quest’anno che le cose in qualifica vanno così bene. Il Gran Premio di Germania, quindi, mette il team italiano nelle condizioni di crederci. Il risultato che conta è vicino. Anche stavolta, però, ci sarà da essere più forti degli imprevisti e della malasorte. Se la monoposto ha risolto i suoi problemi prestazionali, il muretto Ferrari avrà capito come fare per non commettere pasticci? La Red Bull spera di no! E chiede alle Rossa un indiretto aiuto per tenere dietro le McLaren.

    VETTEL. “Sarebbe interessante fare un calcolo per sapere a quanto corrispondo questi due millesimicommenta così Sebastian Vettel il battito di ciglia che gli è valso la pole positionE’ stata una battaglia dura anche perché avevo solo un tentativo per ciascun treno di pneumatici. Non ho fatto un giro perfetto al 100% ma è stato sufficiente per stare davanti”. Per la prima volta Vettel parte dalla pole nella gara di casa:“Forse avrei potuto fare meglio se avessi aspettato l’ultimo momento per uscire ma volevamo avere pista pulita per non essere rallentati e poter mandare in temperatura gli pneumatici. E’ stato bello passare il traguardo e vedere che ero primo. Poi via radio mi hanno detto che Fernando era secondo per soli due millesimi ed è stato fantastico. Domani sarà una lotta con la Ferrari”, ha concluso il suo intervento in conferenza stampa.

    ALONSO. L’iracondo pilota Ferrari stavolta è calmo. E pensare che la sorte gli ha giocato un altro scherzetto niente male. Alonso ha perso la pole position per dieci centimetri su oltre 4 km dopo aver dominato sia il Q1 che il Q2. “Dobbiamo essere felici perché per la prima nel corso della stagione sono in prima fila. Siamo stati competitivi per tutto il weekend e questa è un’ottima notizia – spiega l’asturiano – Adesso dobbiamo guardare a domani per cercare di vincere. Non importa aver perso la pole per così poco. L’importante è esserci e negli ultimi GP abbiamo fatto passi avanti e questa strada va proseguita. Mi aspettavo una forte prestazione della Red Bull per cui anziché dispiaciuto sono contento di essere così vicino”.

    FERRARI. Anche Stefano Domenicali è contento:“Fino ad adesso abbiamo fatto un weekend positivo. Peccato per i due millesimi che ci sono costati la pole position ma questo fa parte dello sport. L’importante è esserci”. Non canta fuori dal coro neppure Felipe Massa:“Nel Q3 non sono riuscito a mettere insieme i tre settori nello stesso giro ma la prestazione è stata buona. La corsa è domani e la posizione in griglia è positiva. Cercheremo di portare a casa più punti possibili cercando di finire davanti alle McLaren e a Webber”. Che siano queste parola di un Massa già rassegnato a fare il gregario di Alonso?

    HORNER. “Devo dire che è stata una qualifica incredibile – ha detto il team principal Red Bull – Sebastian ha fatto un ottimo ultimo settore e questo è stato decisivo. Fernando è uno dei migliori piloti e sarà dura difendersi dai loro attacchi ma dovremo difenderci anche dalle McLaren”.