F1 in Germania: McLaren, così non basta

Quinto e sesto posto per la McLaren, sulla griglia di partenza del gran premio di Germania

da , il

    hamilton_hockenheim

    Quinto e sesto posto per le McLaren di Jenson Button e Lewis Hamilton sulla griglia di partenza del gran premio di Germania, undicesimo appuntamento del mondiale 2010 di F1. Questa volta entrambe le Ferrari sono riuscite a tenere dietro i britannici di Woking, che sul circuito di Hockenheim fino ad ora non hanno brillato particolarmente. A Silverstone, sia Hamilton che Button erano riusciti a portare a casa punti importanti, anche se gli aggiornamenti predisposti per la tappa inglese si erano rivelati un vero flop: ora la McLaren ci riprova e confida nella gara per riuscire a mantenere la leadership in entrambe le classifiche… questa volta però ci sono due avversari in più!

    MARTIN WHITMARSH. Soddisfatti è una parola troppo grossa per quelli di Woking, specialmente per il team principal Whitmarsh, famoso per non lasciarsi trascinare dall’entusiasmo. Ma questa volta forse ha ragione, visto che, se fino ad oggi era la Red Bull l’avversaria con la “a” maiuscola, ora ci si mette pure la Ferrari, che ha capito come sia “ora o mai più”, se non vuole tagliarsi definitivamente fuori dalla corsa al titolo iridato. “Dalle nostre parti nessuno è solito dirsi soddisfatto con un quinto e un sesto posto in qualifica”, ha dichiarato Whitmarsh. “Ma abbiamo buoni motivi per sperare che il passo in gara sarà più convincente. Sul rettifilo siamo velocissimi, anche più di quanto fosse necessario per un set-up ottimale da qualifica, ma almeno potremo beneficiarne domani. Sia Lewis che Jenson cercheranno di conquistare fin da subito una buona posizione e speriamo di riuscire a mantenere gli ottimi risultati messi a segno fino ad ora”.

    JENSON BUTTON. Era dal gran premio della Cina che il campione del mondo in carica non partiva davanti al compagno di squadra, ma finalmente Button è riuscito a far girare il vento anche a suo favore. Ora attendiamo di vedere cosa accadrà in gara; certo è che l’iridato 2008 qualche sentore l’aveva già avuto, visto che in queste ultime settimane aveva dichiarato alla stampa come la vicinanza di Button non lo lasciasse troppo tranquillo… “Questo weekend ci abbiamo messo un po’ più del solito a trovare il giusto bilanciamento, ma sono stato molto contento del mio ultimo giro, anche se è un po’ preoccupante sapere che più di così non avrei potuto fare. Abbiamo però fatto un passo avanti con il diffusore soffiato e speriamo che domani ci aiuti a migliorare la performance. Partendo in quinta posizione posso ancora fare una buona gara: questo tracciato è divertente e credo che riusciremo a mettere a segno un ottimo risultato”.

    LEWIS HAMILTON. Terza fila anche per l’altro britannico della McLaren che domani partirà in sesta posizione, dopo una qualifica non particolarmente soddisfacente. “Il mio passo oggi non era per niente buono, ma ho fatto quello che ho potuto: la verità è che sia le Red Bull che le Ferrari sono andate meglio. Siamo i più veloci in rettilineo ma al momento non abbiamo abbastanza carico aerodinamico. Continuiamo a spingere, ma sappiamo che c’è ancora del lavoro da fare”.