F1 in Malesia: McLaren vs. Red Bull

Miglior tempo per la Red Bull di Mark Webber a Sepang, ma il duo della McLaren non molla i rivali austriaci e si piazza alle spalle dell'australiano e davanti al giovane Vettel nelle prove libere del venerdì

da , il

    hamilton vettel webber 2011

    Si è conclusa la prima giornata di prove libere sul circuito di Sepang, seconda tappa del mondiale 2011 di Formula1 e team e piloti commentano i primi risultati, seppur poco indicativi. In un venerdì dominato dalla Red Bull di Mark Webber, inseguono a denti stretti i colleghi della McLaren, con Jenson Button e Lewis Hamilton in seconda e terza posizione, che si impongono davanti al campione del mondo in carica Sebastian Vettel. Si nascondono invece le Ferrari, mentre la pioggia promette di rendere l’appuntamento malese un terno al lotto. Unica certezza per ora, con o senza pioggia: la Red Bull, come al solito, vola.

    MARK WEBBER. Miglior tempo per l’australiano della Red Bull che, dopo un inizio di mondiale alle spalle del compagno di squadra Sebastian Vettel, si riscatta con il primo posto in entrambe le sessioni di prove libere del venerdì in Malesia. Webber, che ha girato in 1:36.876, conferma ancora una volta la superiorità del suo mezzo made in Milton Keynes, ma non si scompone: il weekend è ancora lungo. “Andiamo bene, ma siamo solo all’inizio. La macchina sembra funzionare a dovere ed è affidabile, il che è sempre un punto a favore. Dobbiamo vedere come si comporteranno le gomme, incluse quelle nuove che Pirelli ha portato qui a Sepang. Ci sono da analizzare i dati raccolti in questa prima giornata, ma direi che per ora ci siamo”.

    SEBASTIAN VETTEL. Quarto posto per il giovanissimo campione del mondo in carica che, dopo aver dominato la gara inaugurale del 2011 a Melbourne, ha chiuso la prima giornata di libere alle spalle del duo della McLaren. “Abbiamo messo a segno un buon numero di giri questa mattina per testare la gran quantità di gomme a disposizione, mentre nel pomeriggio abbiamo portato a termine il resto del lavoro preventivato. Nel complesso non ci sono stati molti problemi. La temperatura degli pneumatici qui a Sepang è ovviamente diversa che a Melbourne, ma penso che la situazione sia la stessa per tutti. Vedremo domani come andrà”.

    LEWIS HAMILTON. Parte bene anche a Sepang il pilota della McLaren, confermando che a Woking, nonostante un inverno difficile, sono usciti dal letargo e sembrano decisi a marcare stretto i rivali di Milton Keynes. L’iridato 2008 però, non si lascia trasportare dall’entusiasmo e dai buoni risultati: secondo Hamilton infatti, la Red Bull non sta ancora mostrando il meglio di sé. “Penso siano solo fesserie”, ha risposto l’anglo caraibico a chi indicava la McLaren più vicina al passo della Red Bull a Sepang. “Sono certo che domani guadagneranno ancora mezzo secondo. Mi piacerebbe poter affermare che gli stiamo alle calcagna, ma dobbiamo aspettare e vedere come andrà domani”.