F1 in Tv, Schumacher: “Non farò mai il commentatore”

F1 2013

da , il

    F1 in Tv, Schumacher: "Non farò mai il commentatore"

    Michael Schumacher ha lasciato la Formula 1 alla fine della scorsa stagione. E lo ha fatto per sempre! Potrà capitare di rivederlo nel paddock saltuariamente ma non sarà mai un addetto ai lavori. “Non mi interessa stare lontano dalla mia famiglia senza avere neppure il piacere della guida”, ha dichiarato alla Bild. Il giornale tedesco gli aveva chiesto se vedeva per lui in futuro un ruolo di commentatore per la Tv. Una strada di questo tipo l’hanno presa suoi illustri colleghi quali Martin Brundle, Johnny Herbert, David Coulthard, Marc Gené, Pedro De La Rosa e suoi acerrimi nemici come Jacques Villeneuve e Damon Hill. Ricordiamo, inoltre, che dopo il suo primo ritiro, a fine 2006, Schumacher rifiutò la proposta della Ferrari di entrare nello staff dirigenziale della scuderia. Avesse accettato, probabilmente a quest’ora sarebbe stato al posto di Domenicali. Come la storia ha dimostrato, però, a lui interessava – e interessa ancora – altro. Interessa solo correre e divertirsi.

    Schumacher vuole solo divertirsi

    “Non so se mi troverei a mio agio – ha proseguito Michael Schumacher parlando di un suo possibile impiego in Formula 1 come commentatore Tv – Le cose si muovono troppo velocemente ed io ho già molta strada alle mie spalle. Inoltre, non voglio stare lontano dalla mia famiglia senza neppure avere il divertimento della guida”, ha ribadito il sette volte iridato che, evidentemente, non ama gli stress ai quali sono sottoposti i vari Domenicali, Horner, Brawn e, al tempo stesso, non gli va di mischiarsi ai suoi tanti ex colleghi. Di fronte alla Tv, in effetti, il Kaiser non è mai stato uno di molte parole. In vista del prossimo GP d’Australia, gara inaugurale della stagione 2013 di F1, quindi, per lui c’è solo un’opzione:“Starò a casa e guaderò la Tv”, ha ammesso. Dal momento del suo ritiro, Schumacher è apparso molto più interessato a supportare l’attività della moglie Corinna nel mondo dell’equitazione ed a divertirsi sui Kart che a qualsiasi altra attività che lo chiamasse in causa in prima persona. Così è. Almeno per ora!

    Hill, la terza generazione verso la F1

    Damon Hill, storico avversario di Schumacher nei primi anni della carriera, ha accettato l’invito di Sky UK. Vista la presenza nel paddock dell’altro nemico Jacques Villeneuve (sempre sotto contratto con Sky), forse l’ex pilota Mercedes ha rifiutato la proposta della Tv tedesca anche per evitare di fare brutti incontri? Mah. Intanto, restando in casa Hill, citiamo l’arrivo del figlio Josh nelle categorie che contano. Il nipote di Graham Hill, due volte campione del mondo di F1 nel 1962 e nel 1968 e figlio di Damon, vincitore dell’iride nel 1996, potrà proseguire la tradizione di famiglia? Bernie Ecclestone ci spera da matti. “Non sento la pressione del mio nome quando salgo in macchina – ha dichiarato il 22enne che guiderà nel 2013 nella F3 Europea - la mia ambizione è ovviamente arrivare in F1 e diventare campione del mondo. Nella campionato che sto per disputare sono stati lanciati nomi come Sebastian Vettel e Lewis Hamilton”, ha concluso.

    Riparte il Fanta F1 di Derapate!

    fantaf1

    Come ogni anno, riparte il tradizionale gioco del nostro blog: il FANTA F1!. Il gioco consiste nell’indovinare la pole position e i primi 8 classificati di ogni Gran Premio di Formula 1. Pensi di poter azzeccare il pronostico? Allora cosa aspetti: clicca qui per partecipare, , mentre se vuoi leggere il regolamento, lo trovi in quest’altro link. Cosa aspetti: il Fanta F1 aspetta solo te!